Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

logo

L'assessore di Gioia firma un accordo quadro con il ministro Martina e il commissario Ue Hogan

 Dalla "caccia ai sentori" dei vini di Puglia ai focus su Nero di Troia e Primitivo. Dalle degustazioni dedicate ai rosati al progetto “adotta una vite”. Sono alcune iniziative promosse dall'Assessorato all'Agricoltura della Regione Puglia nell'ambito della edizione 2017 di Vinitaly, in programma a Verona dal 9 al 12 aprile.

Sabato 8 aprile alle 16, nel palazzo della Gran Guardia, aprirà simbolicamente il Vinitaly un grande evento sui sessant'anni di Politica agricola comune. Interverranno il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, il ministro maltese Roderick Galdes, presidente di turno del Consiglio Agricoltura Ue, il commissario europeo per l'agricoltura Phil Hogan e il presidente di Veronafiere, Maurizio Danese. Al termine dell'incontro in calendario la cerimonia di lancio ufficiale della Piattaforma italiana multiregionale di garanzia con la sigla dell'accordo quadro. Accanto al ministro Martina e al commissario europeo Hogan, sarà presente come firmatario l'assessore all'Agricoltura della Regione Puglia, Leonardo di Gioia.

 Nella giornata inaugurale di Vinitaly, domenica 9 aprile, la sala convegni ospiterà, dalle 11, “A prova di naso”, Caccia ai sentori dei vini di Puglia, a cura del Movimento Turismo del Vino Puglia; l'incontro “Il Primitivo: dal respiro dello Ionio all'eleganza delle colline delle Murge”. A seguire la presentazione  del primo Master Miglior Sommelier del Primitivo e Focus tasting group con i vini Primitivo di Manduria Doc e Primitivo di Gioia del Colle Doc (promosso dall'Associazione italiana sommelier Puglia e Consorzi di tutela del Doc). In calendario, inoltre, il laboratorio Colori, profumi e sapori di vino, promosso dall'Associazione e Donne del Vino Puglia. Subito dopo, Buyer Vinitaly International incontra Roséxpo, a cura di Degusto Salento, Rosati d'annata con Giovanni Resta, a cura di Puglia Expò e Associazione Donne del Vino Puglia e la masterclass “Vitigno Puglia 2017” wine tasting di otto grandi vini da Susumaniello, a cura della Fondazione italiana sommelier Puglia.

 Nell'area enoteca, a partire dalle 13, si svolgeranno la masterclass Fis dedicata al Negroamaro, le degustazioni guidate di vini bianchi pugliesi e di perlage, a cura dell'Associazione italiana sommelier Puglia. Nell'area Slow food Puglia, dalle 12 alle 15,45, quattro show cooking; e nell'international buyers lounge "A passion for Apulian wine", a cura di Associazione Puglia in Rosé: degustazione di vini rosati e rossi con la partecipazione di Jeff Porter, general manager del Gruppo Bastianich&Batali di New York e Giuseppe Baldassarre, relatore Associazione italiana sommelier, responsabile nazionale area Vino e salute.

La delegazione pugliese della Donne del Vino, infine, ripropone l'iniziativa "Adotta una vite", un percorso all'interno del padiglione della Regione Puglia: i visitatori potranno portare via con sé barbatelle di Primitivo, Negroamaro, Nero di Troia e Susumaniello, confezionate da ragazzi con disabilità.

Ufficio stampa