logo

 

Arrivati a Monte S. Angelo i ciclisti ed i tedofori della polizia di stato, un evento organizzato dal sindacato autonomo di polizia SAP, che per il secondo anno consecutivo ha onorato la nostra città con il “Cammino della Memoria”, della Verità e della Giustizia” e della “Staffetta della Memoria”.

L’evento ha colorato la zona della basilica con le bandiere del SAP, ad onorare l’evento è arrivato il Vice Capo della Polizia, Prefetto Antonino Cufalo.

Grande soddisfazione è stata espressa da uno degli organizzatori locali, Donato Taronna, socio onorario del SAP, che in più di una occasione ha portato a Monte S. Angelo eventi della Polizia di Stato, anche perché non possiamo dimenticare che il Patrono del corpo è il nostro Santo Patrono l’Arcangelo Michele.

Parole di elogio per la nostra terra e per i prodotti della nostra amata città sono state pronunciate dal segretario nazionale del SAP Gianni Tonelli, che come l’anno scorso, anche quest’anno non ha risparmiato elogi.

Invitati da Donato Taronna, non hanno fatto mancare la loro presenza i tre candidati sindaci D’Arienzo, Mazzamurro e Troiano, la loro presenza fa di certo piacere in una manifestazione che parla di giustizia e legalità.

Dopo l’arrivo dei ciclisti, tedofori e del Prefetto Cufalo, la marea blu si è spostata nella Sacra Grotta per la celebrazione della Santa Messa, a cui è seguito il Concerto della Memoria dei giovani talenti del conservatorio di musica “NICCOLO’ PICCINNI” di Bari, nell’auditorium Beato Bronislao Markiewicz.

Appuntamento al prossimo anno, queste sono le parole che Tonelli ha proferito in una video intervista, prima della chiusura, la città vi accoglierà come ha già fatto.

Si ringrazia per la collaborazione fotografica Leonardo Ciuffreda