Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

logo

 Per info, orientamento e consulenza legale, è disponibile il personale  dell’associazione ogni martedì dalle 16 alle 18.30 (via Fiume 38-40, Foggia)

“Diffidare di chi propone investimenti "facili" con rendimenti troppo elevati; evitare di andare a prelevare sempre allo stesso giorno e alla stessa ora; fare attenzione a non inserire i dati del proprio conto corrente se vengono richiesti via email”. Sono alcuni degli accorgimenti consigliati da  Adoc Foggia, in sintonia con il vademecum Abi - . 

“Quando si va in banca è bene non essere abitudinari; non lasciarsi avvicinare da sconosciuti e non dare mai seguito a richieste di mostrare soldi o documenti della banca. Se possibile, meglio farsi accompagnare presso lo sportello da un familiare”, spiega Adoc Foggia che mette in guardia anche dai pericoli di internet: “Quando si ha a che fare col web, è indispensabile custodire con cura e modificare spesso i codici che permettono di utilizzare i servizi online della banca.  Non conservare mai i codici personali insieme al dispositivo che genera la password "usa e getta" per accedere ai servizi online. Accedere al sito dall'indirizzo nella barra di navigazione e controllare sempre che il nome del sito corrisponda a quello della banca. Non entrare mai nella pagina del conto corrente attraverso riferimenti che si trovano nelle e-mail ricevute. Aggiornare sempre i programmi di protezione sui dispositivi utilizzati e installare solo programmi e aggiornamenti ufficiali la cui provenienza è verificata. Segnalare alla banca qualsiasi anomalia, ad esempio l'apertura di finestre e pagine indesiderate”.

Altro elemento sul quale fare attenzione, “quando si fanno operazioni di prelievo e pagamento con la propria carta, bisogna ricordare che non si deve mai prestare ad altre persone. Bisogna custodire con molta cura - e mai insieme alla carta - il proprio codice PIN. Se possibile, imparare il codice a memoria ed evitare di comunicarlo ad altri.

Fare attenzione a non essere osservati quando si digita il codice per fare prelievi, versamenti e pagamenti con la carta. Coprire la tastiera mentre si digita il codice”.

“Il vademecum contiene tanti altri accorgimenti che è bene conoscere per evitare raggiri e truffe di ogni tipo. Per questa ragione, Adoc Foggia, presso la propria sede (via Fiume 38-40, ogni martedì dalle 16 alle 18.30), mette a disposizione, oltre alla copia del Vademecum ABI -  il proprio personale per info, orientamento e consulenza legale”.