Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

logo

Il prestito con la cessione del quinto è una tipologia a cui possono accedere solo alcune categorie e cioè quella dei lavoratori dipendenti e i pensionati, perchè avendo a disposizione la busta paga e il cedolino della pensione possono far sì che siano il datore di lavoro o l'ente pensionistico ad occuparsene. Per cessione del quinto si intende quel prestito che si può richiedere non pagando personalmente la rata, ma affidando questo compito al proprio datore di lavoro o all'ente pensionistico. La particolarità è che non si può pagare più di un quinto dello stipendio o della pensione percepita e per quanto riguarda i pensionati, non possono usufruire di tale prestito coloro che percepiscono la pensione minima, perchè la cifra è valutata come indispensabile per la vita mensile.

Come funziona il prestito con cessione del quinto

Il richiedente del prestito si rivolge all'istituto di credito presentando la busta paga o il cedolino della pensione insieme ad altri documenti che elencheremo in seguito, chiedendo tale prestito, a quel punto ogni mese l'istituto di credito verrà rimborsato direttamente dal datore di lavoro o dall'ente pensionistico con il pagamento della rata stabilita che come detto non può mai superare la soglia del quinto di quanto percepito in un mese.


Quali garanzie presentare per la richiesta

In questo caso non vi sono enormi garanzie da presentare, perchè si presenta il documento reddituale e questo vale più di ogni altra cosa, però il richiedente del prestito è obbligato a sottoscrivere una polizza sulla vita e per il rischio impiego, così in caso di decesso o di perdita del posto di lavoro prima della scadenza del finanziamento, l'istituto creditore potrà recuperare una parte della somma versata attraverso la stessa assicurazione.

In più per tutta la durata del prestito il lavoratore non potrà chiedere un anticipo sul TFR per la normativa di riferimento, che prevede la salvaguardia sulle garanzie.


Quali sono i vantaggi dei prestiti con cessione del quinto

Spesso si richiede questa tipologia di prestito, perchè grazie alla garanzia del documento di reddito e al benestare dell'azienda per cui si lavora o l'ente pensionistico, le possibilità che lo stesso venga accettato e anche in tempi brevi è molto elevata.

Un altro aspetto che spinge tante persone a richiederlo è quello di non avere l'obbligo ogni mese di recarsi in filiale per pagare la rata mensile, perchè questo aspetto viene curato dal datore di lavoro nel caso dei lavoratori dipendenti e dall'ente pensionistico nel caso dei pensionati.


Tutti i documenti da presentare per la richiesta di prestito

Il richiedente deve presentare all'istituto creditore i propri documenti anagrafici più nel caso di lavoratore dipendente, il certificato di stipendio rilasciato dall'azienda dove vi è riportata la data di assunzione, la retribuzione percepita sia a lordo che al netto annuale e mensile, il TFR maturato ed eventuali pignoramenti già presenti sullo stipendio.

Va logicamente presentata l'ultima busta paga o cedolino pensionistico e il documento di benestare dell'azienda o dell'ente, che si impegna al pagamento delle rate alla scadenza stabilita.


Quale cifra si può richiedere per questo prestito

La cifra richiedibile varia a seconda di quanto si percepisce in un mese, infatti più è alto lo stipendio o la pensione e più alta è la somma richiedibile. Questo dipende anche dagli anni di anzianità lavorativa e dal TFR accumulato. In questo articolo Qualeconviene spiega come fare a chiederlo e come calcolare la rata.


Ritardo dei pagamenti delle rate

Nel caso in cui le rate non vengano pagate nei termini stabiliti da contratto, l'istituto creditore sulla rata successiva aggiungerà interessi di mora, mentre in caso di perdita del lavoro lo stesso istituto riterrà cessato il contratto di prestito nonostante sia stata sottoscritta la polizza di assicurazione.


Officina Creativa