CONTROLLI NELLE STRUTTURE GESTITE DAL CONSORZIO DI BONIFICA DELLA CAPITANANTA .

 Ottimi i risultati della collaborazione del Corpo Forestale dello Stato con il Consorzio di Bonifica della Capitananta. Negli ultimi giorni, anche durante le feste intenso è stato il servizio di controllo del territorio nelle strutture del Consorzio ad opera del Corpo Forestale dello Stato.

  I controlli mirati e puntuali hanno portato alla generalizzazione di cinque persone ed al sequestro di attrezzature artigianali per la pesca di frodo.

 Con l’ausilio di trappole in metallo tipo “bertovelli”, dopo aver scavalcato le recinzioni della Diga Capaccio ignoti esercitavano di frodo  la pesca eludendo di fatto il divieto assoluto di ingresso all’interno dell’area demaniale che, come risaputo, è di importanza strategica nonché economica per la distribuzione dell’acqua in agricoltura.

 Il personale del Comando Stazione Forestale di Foggia in abbinamento con  personale del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale del Comando Provinciale con l’ausilio del personale di vigilanza del Consorzio,  dopo diverse attività di controllo con l’acquisizione delle generalità di numerose persone hanno sequestrato attrezzi da pesca costruiti artigianalmente utilizzati come trappole  lungo i canali di approvvigionamento delle acque alla diga.

 L’attività di collaborazione formalizzata da alcune settimane attraverso la convenzione stipulata tra CFS e Consorzio  sta garantendo una puntuale azione di deterrenza, controllo e repressione dei reati a danno delle strutture del consorzio.-