logo

Manfredonia (FG), l’attività di controllo del territorio finalizzato alla verifica del rispetto della normativa per la gestione dei rifiuti, ha condotto il Corpo Forestale dello Stato con il personale del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale di Foggia ed il personale del Comando Stazione di Foggia e Lago Salso, presso l’impianto E.T.A. s.r.l. ( inceneritore Marcegaglia) loc.tà Paglia agro del Comune di Manfredonia dove è stata individuata una motrice carica di rifiuti il cui contenuto aveva fatto scattare i dispositivi di allarme dell’impianto per la possibile presenza di campi di radiazioni ionizzati.

I forestale dopo gli accertamenti di rito e rilevato che quel tipo di carico non era compatibile con l’attività di trasformazione svolta dall’impianto E.T.A. s.r.l., hanno posto in sequestro la motrice e deferito all’Autorità Giudiziaria il caso per gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi.

Gli accertamenti hanno permesso di rilevare che il carico proveniva dalla provincia di Bari e giunto in sito era stato parcheggiato poiché il responsabile qualificato aveva riscontrato una fonte radioattiva da iodio isotopo 131.

Le indagini sono ancora in corso per verificare le responsabilità in ragione del trasferimento del carico da Bari.

La motrice sottoposta a sequestro con il suo carico è stata data in custodia giudiziaria al responsabile dell’ impianto a disposizione del’A.G.

Sono in corso ulteriori accertamenti sul sito e su tutta l’attività.