VI RICORDATE DI QUEL FAMOSO PONTE DEL “GIRO D’ITALIA” ? - Monte S. Angelo Notizie - ilgiornaledimonte.it

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

 

1° Resoconto

Foggia, c'è un ponte che è chiuso ai mezzi pesanti superiori le 7,5 tonnellate tra Zapponeta e Manfredonia: "nessuno informa, nessuno interviene, nessuno controlla"

La petizione per la riapertura del “ponte Rivoli” ai mezzi pesanti è stata inoltrata in data 20-06-2017 a tanti nostri illustri rappresentanti Regionali, Provinciali e Comunali.

L’avv. Giandiego Gatta, vice presidente del Consiglio Regionale, ha avuto subito la sensibilità di sostenerci, precisando nell’articolo pubblicato il 07-lug-17 sui siti web di informazione territoriali di aver depositato una interrogazione diretta al presidente della Giunta regionale e all’assessore regionale alla Mobilità. Siamo in attesa di conoscere eventuali risposte all’interrogazione presentata.

Abbiamo apprezzato la solidarietà del Sindaco di Manfredonia, nonché Consigliere Provinciale della Capitanata, Angelo Riccardi, e siamo lieti di avere all’interno dell’Amministrazione Provinciale di Foggia un punto di riferimento importante e credibile per la soluzione della completa viabilità relativa al “Ponte Rivoli”.

Auspichiamo che l’esperienza politico-amministrativa del Sindaco Angelo Riccardi e dell’avv. Giandiego Gatta, sostenitori del gruppo “Ponte di Zapponeta”, sia garanzia per il successo della nostra iniziativa.

Siamo venuti, infine, a conoscenza dall’articolo del 09-07-2017 del giornalista Maringelli su Telenorbaonline che la Provincia di Foggia, a causa dello smarrimento del progetto originario, è stata costretta a pubblicare un avviso per selezionare un ingegnere che provveda a rifare lo schema statico del ponte.

Come gruppo petizione “Ponte di Zapponeta” ci auspichiamo di ricevere concrete notizie sull’esito del suddetto avviso,  che rappresenta condizione fondamentale per la fattibilità dell’opera.

Noi sottoscrittori della petizione rimaniamo ottimisti poiché abbiamo grande rispetto per le Istituzioni e crediamo fermamente in esse. Ma ribadiamo anche la necessità della riapertura del ponte ai mezzi pesanti.

Pertanto rinnoviamo l’invito a sostenerci: soltanto un’ampia e larga solidarietà politica sarà in grado di risolvere questa problematica, nostra e del nostro territorio.

   Gruppo Petizione 

   “Ponte di Zapponeta”

  (Nerio Dubbini)

# E’ possibile scaricare l'intera Petizione cliccando sull’allegato PETIZIONE_Ponte-Zapponeta.pdf.pdf