Regina Sorace presenta il suo terzo romanzo

Vi proponiamo con piacere questo breve riassunto del libro che l’autrice ci ha gentilmente chiesto di pubblicare.

“Roberto Egondi, ginecologo pisano, ha sempre mentito.

Vassilij Florenskij, un uomo russo legato indissolubilmente a Roberto, ha sempre detto la verità.

Roberto, a sessant'anni, ha tutto, ottenuto di bugia in bugia.

Vassilij, a sessant'anni, è costretto a continuare la vita di nascosto.

 Chi mente vince. Chi coltiva la sincerità paga con la morte o si salva scomparendo.

Roberto vuole ritrovare Vassilij, per capire se la sua vita è migliore di quella perfetta basata sulle bugie.

Vassilij è latitante da 42 anni, dal giorno in cui il padre di Roberto ha voluto dirgli la verità, perchè era giusto che lui sapesse.

Sapere non è mai giusto, e non sapere ci rende sempre felici.

Perchè la verità uccide, ma prima ci denduda, come un romanzo giallo che sa di erotico...”

 Questo mio terzo romanzo è dedicato, come sempre, alla MIA Maria Incoronata. Il mio pensiero va, allo stesso modo, a mio figlio e mio marito, ai miei deliziosi genitori, a mio fratello e alle mie tre sorelle Maria Rosaria, Adele ed Anna Rita. Ringrazio l’Altromondo Editore che per tre volte ha creduto in me. Rivolgo un pensiero a tutti i giovani che si cimentano con la scrittura, affinché non si arrendano mai e trovino chi dia spazio ai loro  personaggi, più reali di quanto possa sembrare a chi non li conosce ancora.

Ringrazio il protagonista, del tutto immaginario, Roberto Egondi, che con insistenza mi ha catapultato nei suoi problemi, rimandando il momento in cui narrerò una storia che non ho ancora il coraggio di raccontare, ma che conosco in ogni dettaglio.

Grazie, (RE)Gina Sorace

SPOT DEL LIBRO

La nostra pagina facebook