logo

 Il libro nasce da una ricerca sui testi di Fabrizio De Andrè. Tante le sorprese. La sua capacità di raccontare senza condannare, di coinvolgersi(ti) empaticamente nelle storie dei tanti vinti, la forza evocativa dei suoi versi che lasciavano emergere dal profondo dei suoi personaggi le istanze esistenziali più autentiche, e tra queste la domanda di Dio, della sua paternità, della sua giustizia, del suo punto di vista. L’ammirazione per Gesù Cristo e la sua umanità, che non vuole pensare “Figlio di Dio… ma figlio dell’uomo” fratello anche suo, del quale però ammira proprio ciò che sappiamo essere prova del suo essere il Dio-con-noi! Oserei dire che, per certi versi, Fabrizio ha compreso Gesù Cristo e la sua missione più di tanti altri che “sanno a memoria il diritto divino ma scordano sempre il perdono”.

(presentazione di Nunzio Galantino) edizioni AVE, Roma 2016.

Salvatore Miscio, sacerdote dal 2005. Specializzato in Antropologia Teologica. Insegna presso l’ISSR di Foggia. Sta svolgendo una ricerca dottorale presso la Facoltà Teologica Pugliese nell’ambito della nuova evangelizzazione. Dal 2008 è responsabile del Servizio per la Pastorale giovanile e vocazionale della sua Arcidiocesi di Manfredonia – Vieste – San Giovanni Rotondo. È inoltre assistente ecclesiastico diocesano e regionale per il Settore giovani di Azione Cattolica.