Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

Gli alunni si confrontano nella Giornata della Memoria con l'autore di un romanzo sulla shoah, il prof. Carlo Trotta, e posizionano simbolicamente dei fogli sul pavimento dell'atrio della scuola. Le "Pietre d'inciampo" sono un'iniziativa dell'artista tedesco Gunter Demnig per depositare, nel tessuto urbanistico e sociale delle città europee, una memoria diffusa dei cittadini deportati nei campi di sterminio nazisti. Aver posto dei fogli a terra, su cui sono riportati alcuni nomi della follia nazista, é stato un momento di memoria storica e impegno civico. Per dirla con le parole di Primo Levi: "Se comprendere é impossibile, conoscere è necessario".