logo

 Reading mostra e incontro con gli autori Cianconi e Starace - Manfredonia 19 aprile ore 19 presso corso Manfredi  Serendipity

 L'evento, un box culturale, è incentrato sulla narrazione e descrizione di cosa è la Postmodernità. Un saggio, un reading di poesie e una mostra offrono stimoli complementari sul tema; si compone di tre momenti di cui due sinergici, il reading e il dibattito con il saggista.

La postmodernità è una cultura globalizzata iper-tecnologizzata, caratterizzata dalla riproducibilità tecnica delle merci, dagli esordi delle teorie dell’informazione, dalle trasformazioni nella concezione dell’umano, dall’opera sul sociale dei simulacri e dalla liquefazione dei blocchi costitutivi della modernità tra le variabili. La postmodernità si sviluppa con la crisi del paradigma moderno e postindustriale dopo gli Anni Settanta.

 1) Incontro con l'autore del libro: Le chiavi dell'orizzonte circolare.Territorio, mutazione, psicopatologia.

Paolo Cianconi è medico psichiatra, psicoterapeuta, antropologo. Lavora presso la Casa Circondariale di Regina Coeli, ASL Roma A. Svolge attività di ricerca e di docenza presso numerosi istituti sulle tematiche della psichiatria clinica, della psicologia sociale, della devianza e della marginalità, dell'etnopsichiatria e della psicologia della postmodernità. Si occupa dello studio delle "sindromi mutanti" della globalizzazione e dei dispositivi terapeutici tradizionali. Ha compiuto spedizioni di ricerca etnopsichiatrica in diverse realtà nazionali e internazionali nei luoghi a rischio di collasso culturale e di disgregazione identitaria, quali ad esempio le riserve indio, favelas e barrios. È direttore scientifico del master di Etnopsichiatria dell’Istituto Beck di Roma. È formatore in diversi master e scuole di psicoterapia in Italia.  Www.paolocianconi.it

 2)   Mostra tratta dal catalogo d'arte: Mail Art Stigma – in  mostra fino al 26 aprile

Mail Art L’ultima spiaggia della libertà
In campo artistico la Mail Art si è proposta come un’ultima spiaggia della creatività al di fuori del sistema. Una libertà che si basa sulla scelta di non commercializzazione delle opere. Il mail artista ha scelto di essere. E questo è più appagante dell’avere. C’è sempre un modo per dire, affermare che vogliamo essere Noi e non sbiadite fotocopie.
La Mail Art è un sogno. Un’aspirazione, una meta ideale, lo Star Gate di un network senza nazionalità, senza confini. Un esempio di globalizzazione positiva dell’arte.
Come non mai, il sistema dell’arte è causa di conformismo e consumismo. Causa ed effetto che portano il collezionista a divenire un pigro consumatore di non-valori.

Luigi Starace  è un artista visuale (Luistar) e giornalista scientifico iscritto all’Albo Giornalisti Pubblicisti della Puglia. Dal 2005 - anno della fondazione di Stigmamente, Arte Media e Psichiatria sullo Stigma e la Diversità - collabora come Media Consultant della Cattedra di Psichiatria dell’Università degli Studi di Foggia per gli ambiti del social advertising e per le attività didattiche e divulgative delle campagne di prevenzione primaria sullo stigma e sui pregiudizi verso il disagio psicologico e la salute mentale. Nel 2005 prende parte alla creazione dello Stigmaquest, questionario scientifico per la misura dello stigma nella popolazione. Dal 2006 si occupa del rapporto fra cinema e psiche collaborando con il Festival del Cinema Indipendente di Foggia fino al 2010 e con l’Agenzia Regionale della Salute della Regione Puglia dal 2009 a oggi. Dal 2009 è Direttore Artistico de La Mente al Cinema. Nel 2008 fonda Cinemadonia: parlare di cinema e cultura indipendenti e nel 2011 il portale d’informazione PugliaMentale.it. Attualmente è Direttore Responsabile dell’IJMH, Italian Journal of Medical Humanities. Naturalmente mailartista @:-)

 3) Reading di poesie con voce narrante di Teodoro Impagnatiello, speaker e baritono, tratte dalla raccolta: “Apocalissi integrate #Postmoderno2” di Luigi Starace. Il volume sarà di prossima pubblicazione nella Collana HELP (Humanities E La Postmodenità) a cura di Stigmamente aps.