Cultura - Monte S. Angelo Notizie - ilgiornaledimonte.it

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

logo

oggi in programma a Monte S. Angelo.

Di successo in successo giunge alla V edizione l'evento rievocativo delle Apparizioni Micaeliche sul Monte Gargano, in programma domenica 21 settembre a Monte Sant’Angelo, e che costituisce ormai l'anteprima della festa patronale.

Oltre 300 tra figuranti ed attori daranno vita alla Sacra Rappresentazione degli episodi miracolistici legati all'avvento del culto micaelico sul Monte Gargano, creando un’atmosfera trepidante e sacra che pervaderà tutta la Città dell’Arcangelo.

Michele Illiceto, da anni cultore del pensiero personalista di matrice francese, tedesca, italiana, pubblica una monografia dai contorni storici, finalizzata al reperimento dei caratteri che filosofi e teologi hanno attribuito alla persona, e teoretici, per riscoprire in chiave problematica la validità e non solo la semplice funzionalità, della categoria di persona. Prefazione di Attilio Danese

 Expo – l'esposizione Mondiale che si svolgerà a Milano dal 1° Maggio al 31 ottobre 2015 – ha come tema “ Nutrire il pianeta, energia per la vita”.

Un viaggio attraverso i sapori. Educazione alimentare sul cibo e sulle risorse.

Negli anni '50, la campagna necessitava di mestieri specifici: pastore, salariato, massaio, vignaiolo, curatolo, fattore.

Il pastorello era addetto al pascolo e a procurare i ceppi (fascina) per il fuoco serale.

Il massaio era il pastore che oltre a prendersi cura delle bestie e tutelarle dai pericoli, dalle intemperie, dalle malattie era in grado persino di seguirle durante il parto nonché mungerle e trasformare il latte in cacio, ricotta, mozzarella caciocavallo ecc.

4 – 11 – 18 agosto, a San Giovanni Rotondo, scende il piazza la Passione per la lettura!

Un libro è un compagno di giochi mai stanco, lascia che sia il lettore a fare le regole, è generoso regala emozioni, apre la mente a nuovi mondi, fa crescere in modo sano.

Pur con dispiacere,la Direzione del gruppo LA FARSA, stante sopravvenuti impedimenti, deve annullare lo spettacolo previsto per il giorno 14 giugno prossimo a Monte Sant' Angelo.
Cortesemente si chiede di pubblicare la notizia, grazie
Cordiali saluti

Quinta giornata per il “Festival Teatro delle Scuole – Con gli occhi aperti. Anno 10”. Giovedì 5 giugno gli studenti dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “A. G. Roncalli” di Manfredonia portano in scena il saggio spettacolo “Giulietta in prova, con tutto l’impegno che ci ha messo Shakespeare”.  Al via anche i laboratori gratuiti: mercoledì 4 parte “Laboratorio Fahrenheit_raccontare, farsi libro vivente” e giovedì 5 “Fatto a mano_artigianato al femminile” (info e iscrizioni 0884/532829 – 335/244843).

Concluso con successo il ciclo di seminari filosofici primaverili dedicato alle passioni. Ottima e qualificata la partecipazione che in questa seconda annualità ha visto crescere soprattutto il numero dei giovani, sempre più attratti dalla cultura e dai momenti di riflessione. 

Sabato 3 maggio l’incontro sull’alimentazione a chilometro zero, il reading “Lo scialle andaluso” e Chiese aperte in musica “Alimentazione a chilometro zero”, una tavola rotonda sulle normative, i regolamenti e la tracciabilità riguardanti le norme igieniche (ore 18.00, Chiostro Palazzo San Domenico); la lettura spettacolo “Lo scialle andaluso” con Nunzia Antonino (ore 18.30, terrazzo Arcivescovile, Campanile di Santa Chiara, ingresso € 3.00) e Chiese aperte in musica saranno gli appuntamenti di sabato 3 maggio nell’ambito di “Visionarie, La Primavera di Manfredonia”.

A San Giovanni Rotondo il 23 aprile la presentazione

Mercoledì 23 aprile, ore 18, nella biblioteca comunale di San Giovanni Rotondo, le donne democratiche della Conferenza sangiovannese e di Capitanata presentano “Piccola donna del Gargano – Storia di Maria Michela che non fu brigante”.
Il libro, romanzo storico del giornalista Michele Gemma, punta l’attenzione verso i temi - delicati quanto attuali - del potere e dell’abuso di esso, del ruolo della donna nella società, dell’unità d’Italia e del brigantaggio: della questione “maschile” e di quella meridionale, insomma.