Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

logo

Lo sarà nella paternità episcopale, con il servizio ai poveri e alla Chiesa dal volto missionario. Si tratta di alcuni concetti presi dall'ordinato saluto di padre Franco consegnato a suggello della solenne Messa di consacrazione. Il suo ingresso ufficiale nell'arcidiocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo sarà il prossimo 26 gennaio. Tutti, però, gli abbiamo da subito aperto il cuore, presentandogli i filiari sentimenti di affetto e viva collaborazione. Siamo affidati alle sue cure di maestro e pastore, ma desideriamo anche noi, nel nostro piccolo, prenderci cura di padre Franco. Lo faremo come segno di gratitudine verso Papa Francesco, che c'è lo ha inviato nel nome del Signore, e come attestazione di affetto, ancora e sempre riconoscente, verso il compianto monsignor Michele Castoro. Servizio ai poveri e alla Chiesa, per attestare la sua e nostra credibilità di discepoli amati dal Signore. Ed è già un programma pastorale da scrivere insieme al neo vescovo.