Il pensiero biblico della domenica di don Gaetano Saracino - XVIII Domenica

 Vangelo Se Gesù dice 'fate attenzione' e 'tenetevi lontano' da ogni cupidigia (desiderio smodato di avere) non è perché ce l'ha coi soldi, ma è perché questa, prima o poi, ci rende schiavi. E da essa siamo posseduti. Ne fa una questione di intelligenza: 'stolto!', dirà nel Vangelo. Ansie, attenzioni, accuse agli altri, strenui difese, fasci di azioni dirottati a conseguire, mantenere e accumulare l'abbondanza, riducono la Vita, nel senso che la ridimensionano, fino a svuotarla di relazioni, senso, contenuto. E la spengono. Addirittura si diventa parassiti. Nutrono l'ego che a sua volta zittisce la vera intelligenza e la personalità dell'uomo. Basti pensare a certi comportamenti assurdi dinanzi alla natura, alla vita, alle energie del creato: 'stolti!' E parla di una morte che può sopraggiungere sul più 'bello' ... e di notte, nel senso che anche quando i forzieri son pieni 'la fine' può già essere calata da un pezzo; o comunque, fino a quando c'è uno che te li può togliere, i beni che hai non sono tuoi come credi tu! 'Arricchite davanti a Dio', incalzerà. Tutto il resto viene dopo. Nel senso di 'consegnati tutto' , cuore mente, capacità e avrai 'tutto' ma con un altra intelligenza, sapore, senso, significato. Piacere a Dio è fare il vero proprio 'interesse'. Ed è quello che ci serve! L'augurio è presto fatto: che tu possa abbondare dinanzi a Lui! Buona e Santa domenica.

La nostra pagina facebook