logo

 Vangelo La fede. L' aspettativa degli apostoli sulla fede sa molto di 'contratto': tu aumenti la fede in noi e Dio aumenterà le Sue prestazioni per noi. È convenienza. Ma Dio vi ha già dato tutto, dice Gesù. Lui per primo. Avere fede vuol dire corrispondere all'Amore ricevuto. Non serve aumentare nulla se non questa consapevolezza. Voi non dovete pagare dazio a Dio e Dio non deve ripagare voi: siete servi senza un utile (inutili). Avete fatto quello che andava fatto in una relazione d'amore. Senza obblighi. E cambia tutto. Anche il dolore e le cose inspiegabili, consegnate a chi ci ha amati per primo, hanno uno sbocco. Abramo per fede è disposto a sacrificare un figlio (dolore supremo) perché crede che la discendenza (tanti figli) promessa da Dio, la realizzerà ancora Dio. Maria perde la giovinezza, i sogni e anche l'umana reputazione ma crede all'annuncio del Messaggero di Dio: Lui restituirà innocenza di vita, sogni e reputazione. Amen! Dio ti custodisca nel Suo amore e non faccia venire meno la tua fede. In ogni circostanza. Prega Lui anche per me, se puoi. Grazie e buonissima Domenica.