Vangelo. Sale della terra. Luce del mondo. Il fine del sale è squagliarsi. Quello della luce, fare luce. È di questo che parlerà Gesù. Un sale inutilizzato è calpestato. Una luce sotto il moggio è inutile. Una buona pietanza non si giudica dal sale ma dalla sostanza salata. Le opere buone non sono fatte per essere ammirate ma perché si dia lode a Dio. Nessuno si offenda. Quello che Dio ci chiede di essere è molto di più si quello che pensiamo di perdere. Un occasione per trasformare la vita veramente in ciò che Dio desidera per noi; un’esperienza straordinaria, ricca di benessere e felicità, per riacquistare la consapevolezza e l’intelligenza della vita spirituale e dell’amore. Serena domenica a tutti, con il ricordo di una piccola e sincera preghiera particolare.