Vangelo. Le norme esistono per regolare e fare le cose in un certo modo, convenzionato, sottoscritto da tutti e in maniera più o meno ordinata.

La vita, tuttavia, non è mai ‘solo’ norma; essa di suo ha dei passaggi che ci sfuggono e che, se non accolti, finiscono a loro volta per spegnere la vita stessa: due coniugi non stanno insieme per una regola; un genitore non cresce un figlio solo con una serie di adempimenti sociosanitari. C’è di più!
Questo intende Gesù quando nel Vangelo dice: ‘è scritto … ma io vi dico’.
Il ‘ma’ non è avversativo ma … evolutivo.
Dalla legge alla Grazia!
Non si tratta di abbattere le regole o misconoscerle. Gesù non è venuto a tradire ma a dare compimento alla 
legge. 
Non basta non uccidere: è necessario voler bene.
Non basta non tradire: serve amare.
Introduce una giustizia che va oltre quella dei farisei. 
Dalla legalità alla Verità.
Posso stare davanti a Dio per rispetto di una regola, per paura etc. oppure ci sto perché mi vuole bene. Lo
E questo mi fa stare bene. Sono contento!
Una regola, pur necessaria, non mi riempie. Dio sì.
Buona e Santa domenica a tutti.