logo

Vangelo. Chi è degno del Signore? Nessuno. Perché l’amore di Dio non si merita, si accoglie. È un amore incondizionato, che anticipa sempre e non ha clausole. Per farcelo comprendere, Gesù ci 'pizzica' su quello che abbiamo di più caro: i genitori, i figli, i fratelli, la propria stessa vita: vengono dopo il Suo amore. Attenzione. 'Venire dopo' non vuol dire 'escludere', 'trattare male' quelle cose che Lui stesso ha creato e donato. Tutto quello che è alla luce del Suo amore, non sarà mai sprecato. Proprio perché non ne fa una questione di 'grandezze', ci dice che anche solo un bicchiere d'acqua fresca dato a un suo discepolo sarà ricompensato. Allo stesso modo di una Croce presa per amor Suo. Al di là delle apparenze, Gesù non chiede 'cose' ma mi dice cosa ha già fatto Lui per me. In questo c'è tutto quello che mi serve, compresa una 'botta di realismo' che mi situa nel mondo, mi sistema proprio per come serve. L'assoluto è Lui. Tutto il resto lo può diventare, solo se lo avvicino a Lui. Per me è una lezione vera e propria ! Buona e Santa domenica a tutti