logo

 

 “La Puglia è in prima linea nel movimento dell'antimafia sociale che oggi celebra la giornata più importante, quella del ricordo delle vittime innocenti”. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano a margine della manifestazione organizzata oggi da “Libera” a Foggia “E' una manifestazione che ha cambiato lentamente la mentalità del Paese. La Puglia festeggia avendo approvato ieri in Giunta il disegno di legge che istituisce l'antimafia sociale come metodo ordinario di contrasto alle mafie, diverso ovviamente dall'attività dei magistrati, dei carabinieri, della polizia: quella ovviamente è l'alternativa repressiva. La Puglia comunque intende sostenere con un ufficio che resterà permanente le associazioni, i comuni, i sindaci e i cittadini. L'agenzia verrà dedicata a Stefano Fumarulo, il dirigente della Regione Puglia che ha inventato prima al Comune di Bari e poi ha trasferito alla Regione questo metodo di contrasto alle mafie e ovviamente nella legge sono contenute molti altri elementi importanti come il sostegno alle famiglie delle vittime di mafia. Elementi che permetteranno che queste lotte si possano svolgere non solo nelle caserme dei carabinieri o negli uffici di polizia ma ovunque ogni cittadino vorrà sostenere questo contrasto, un contrasto decisivo non soltanto per ragioni di codice penale e di legalità formale, ma anche perchè non c'è economia, non c'è libertà se le mafie prendono il sopravvento. E il contrasto alle mafie deve essere un contrasto di popolo”.