Il Gargano diventa una “cattedra ambulante” con le Peregrinazioni botaniche - Monte S. Angelo Notizie - ilgiornaledimonte.it

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

logo

 Domenica 15 aprile la prima delle tre escursioni didattiche nel Parco Nazionale

 Domenica 15 aprile comincerà la seconda edizione delle Peregrinazione botaniche nel Gargano, lezioni di botanica all'aperto rivolte a studenti universitari, cultori, appassionati, professionisti e camminatori/escursionisti.

Si tratta di un vero "Corso di primo livello di Botanica" destinato a coloro i quali vogliono approcciarsi allo studio di questa disciplina, una esperienza didattica strutturata in visite, osservazioni e studio di siti con particolari valenze didattiche. 

Il corso, organizzato da Domenico Sergio Antonacci e dalla Schola Botanica Garganicae, sarà condotto dal Prof. Nello Biscotti (con l’apporto del Dott. Gennaro del Viscio e di Daniele Bonsanto) nella sua formula di didattica sul campo (Cattedra Ambulante di Botanica). 
Il fine è anche quello di favorire la divulgazione e la valorizzazione dei valori botanico-naturalistici del Parco Nazionale del Gargano

Le tappe di domenica toccheranno la Foresta Umbra e le località che la circondano, a partire dalla Faggeta di Bosco Manatecco a pochi chilometri da Vico del Gargano, dove i corsisti si approcceranno con la struttura del bosco e il suo ruolo nel paesaggio forestale garganico e europeo, con considerazioni sul bioclima.

Tappa successiva sarà la Faggeta di Sfilzi, dove si approfondiranno la terminologia “depressa” e le norme di salvaguardia; infine si visiterà la Faggeta Falascone, dove sarà affrontato il concetto di Bosco Vetusto, la struttura della faggeta fino a riflettere sul riconoscimento UNESCO.

L’appuntamento si chiuderà in una tipica masseria del Gargano ai margini del bosco offrendo ai corsisti uno spaccato di Gargano slow, capace di offrire emozioni con la sua semplicità e autenticità.


L'iniziativa ha il patrocinio della Società Botanica Italiana e della sua sezione pugliese.
Informazioni e iscrizioni al 393173151 o su Facebook (“Peregrinazioni botaniche nel Gargano”)