Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

Dopo l’edizione sperimentale dello scorso anno, che ha riscosso importanti riscontri di affluenza e di gradimento dei visitatori (più di cinquemila quelli registrati in sole due serate), torna “Accadde in una Grotta”, la rappresentazione vivente della natività organizzata dal Gal DaunOfantino presso gli Ipogei Capparelli di Siponto. La presentazione delle date e dei dettagli dell’evento – a cui collaborano il Comune di Manfredonia, l’Associazione “S.C.I.C.” (Associazione Socio Culturale Ipogei Capparelli) e la Parrocchia San Michele di Manfredonia – saranno illustrati nella conferenza stampa che si svolgerà martedì 30 ottobre alle ore 10 presso l’Infopoint di Piazzetta Mercato.

Lo scorso dicembre, l’azione pilota “Accadde in una Grotta” è andata ben oltre la mera sperimentazione organizzativa, tanto da essere bissata da un’ altrettanto suggestiva riproposizione dei Riti della Settimana Santa, tra i quali è spiccata la rappresentazione della “Via Crucis” che il Gal DaunOfantino ha realizzato con la collaborazione della Caritas diocesana, dell’Associazione Paser e di alcune Parrocchie di Manfredonia. 

Per il Presepe Vivente, quest’anno sono preannunciate importanti novità per i visitatori, a partire dall’aumento delle giornate in cui si potrà ammirare l’evento.