Partita la XXI° edizione del Presepe Vivente di Rignano Garganico. - Monte S. Angelo Notizie - ilgiornaledimonte.it

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

logo

  Primo anno del terzo decennale per il Presepe Vivente di Rignano Garganico, tra i più longevi del Gargano e tra i più visitati della Provincia di Foggia e della Puglia intera.

Parte con questi risultati e con buoni propositi la XXI° edizione del Presepe Vivente, che ha visto come sempre oltre cento comparse che, nelle botteghe allestite nel centro storico di origini medievali e in vestiti d’epoca, hanno riprodotto i mestieri antichi della civiltà contadina con l’esposizione di utensili e attrezzature di un tempo e perfettamente funzionanti.

Quest’anno il cartellone degli eventi si arricchisce di nuove iniziative che vedranno coinvolti anche altri Comuni, con ben tre cortei dei Re Magi previsti a partire da giorno 5 Gennaio dalle ore 16, 00 a San Giovanni Rotondo, con partenza dal Convento dei frati Cappuccini per giungere a piazza dei Martiri, dove saranno allestiti la “Natività”, la “Casa di Erode” e vari stand per la degustazione dei prodotti tipici del Gargano; il 6 Gennaio sarà la volta di un doppio appuntamento, quello mattutino delle 10,00 a San Marco in Lamis con partenza dei Re Magi, da Porta San Severo per passare attraverso Corso Matteotti in centro cittadino, e quello pomeridiano delle 16,00 a Rignano Garganico da Piazza San Rocco verso la natività allestita in Largo Palazzo.

Nella botteghe i visitatori si sono immergersi per un attimo in quella che era la vita di un tempo, fatta di piccole e semplici cose, in cui si viveva tutti, animali compresi, nella stessa casa, o meglio nella stessa stanza, dove la fievole fiamma del camino riscaldava l’ambiente e l’anima della famiglia.

Come da tradizione, e per ricordare che lo stesso è partito come progetto sulle tradizioni dell’Istituto scolastico cittadino nel lontano 1997, la prima giornata del 19 dicembre, svoltasi dalle 9 alle 13 circa, riservata prevalentemente alle scolaresche, ha visto l’affluenza di alunni e insegnati delle scuole cittadine e dei paesi vicinori che, nel percorso allestito nel centro storico, hanno rivissuto per un attimo la vita dei loro nonni, fatta di poche ed essenziali cose, lontana anni luce dagli sprechi della vita frenetica di oggi.

All’inaugurazione, accolti dal Presidente Giuseppe Palladino e dall’intero consiglio d’amministrazione dell’Associazione, hanno partecipato il Sindaco Luigi di Fiore, il Parroco Don Santino che ha raccolto i presenti per un momento di preghiera ricordando i valori cristiani dell’accoglienza e della solidarietà, prima di iniziare il consueto giro inaugurale per il saluto ai figuranti.

Il prossimi appuntamenti previsti sono per il 26 e 30 Dicembre 2018, il 6 Gennaio 2019 sempre dalle ore 16, 00 alle ore 21,00.

L’evento gode anche quest’anno di importanti patrocini e collaborazioni, ad iniziare da quello della Regione Puglia, della Provincia di Foggia, del Comune di Rignano Garganico, del Parco Nazionale del Gargano, le Forze dell’Ordine, alla Parrocchia Maria SS Assunta, all’Istituto Comprensivo San Giovanni Bosco, alla Pro Loco Rignano Garganico, al Consorzio Pro Loco Gargano, delle Associazioni di volontariato e Protezione Civile, A.N.VV.F.C. e SOS SM 27, rispettivamente di Rignano Garganico e San Marco in Lamis, dell’Associazione di Volontariato Accademia Rurale del Gusto, gli Amici di San Rocco, al Centro Studi Paglicci, Posta Ruggiano del Gargano, nonché di molte altre aziende e dei tanti volontari che hanno contribuito alla buona realizzazione dell’evento.