Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

logo

Avvolti nel fantastico scenario del Santuario di S. Matteo (San Marco in Lamis) sabato 17 ottobre prenderà il via alle ore 17 il COMNVEGNO DI ZONA DEI CAPI DELL’AGESCI della “ZONA DAUNIA”, Più di 150 capi si incontreranno per confrontarsi.

All’evento non saranno presenti solo i capi dell’AGESCI, difatti tra gli ospiti sono previsti gli scout indipendenti, gli scout del  FSE, gli scout del CNGEI e gli scout del MASCI, tutte queste sigle fanno parte della grande famiglia degli scout presenti in Italia, gli organizzatori non hanno voluto lasciare fuori nessuno, tanto che l’invito è stato esteso anche al consiglio regionale AGESCI della Puglia oltre che ai genitori dei ragazzi presenti in associazione.

Partito in sordina il concerto dei “Music Teraphy” ha preso subito forma e pubblico.

A primo impatto sembrava non ci dovesse essere il pubblico delle grandi occasioni, quel pubblico che segue questo progetto del centro sociale, ovunque essi vadano a suonare, mentre poi pian piano la timida piazza è diventata una piazza interessante con tante persone ad ascoltare ed applaudire.

Perché la Luna a volte diviene rossa? Una storiella svelerà la risposta, siamo a Manfredonia, dove spontaneamente il feeling si sintonizza in una “visione avveniristica”. Il lungomare di Manfredonia è completato, un tempo interrotto sulla via di Dante Alighieri, ora è proprio questo personaggio a rendere particolare le giornate in riva al mare. Infatti, dopo un concorso di idee con cui si apriva alla cittadinanza la possibilità di proporre idee sul lungomare dei “sogni”, alcuni cittadini proposero delle peculiarità di cui passiamo a descriverne una: “La balconata sul mare di Dante Alighieri”, che si estende proprio a conclusione della via che porta il suo nome.

La Celebrazione Eucaristica del 28 settembre inaugura i Festeggiamenti dedicati all'Arcangelo Michele.

Questa solenne liturgia si caratterizza per un gesto che si svolge  dalla seconda metà del XVII secolo, è tradizione che alla vigilia della Festa di San Michele, a Monte Sant’Angelo, nelle ore pomeridiane il Sindaco e tutta l’amministrazione comunale(quest’anno la commissione prefettizia), in comunione con altre autorità della città e guidati dalle note musicali della Banda cittadina, facciano l’offerta dei Ceri  a San Michele.

  Oggi è una tradizione, ma storicamente, nei tempi andati, non sappiamo più cosa volesse significare ed i motivi ispiratori della bella e significativa iniziativa.

Grande successo e partecipazione per il Primo Meeting della poesia dialettale a Monte S. Angelo

Organizzato dal salotto politico culturale “   LE NUVOLE”, 41 concorrenti che hanno voluto esprimersi in dialetto attraverso le loro liriche.

Tanti i concorrenti montanari ma anche dalle città limitrofe, Vieste, Mattinata, Foggia, San Severo, ma non solo anche da fuori regione, segno questo, che la nostra città può aspirare a tanto, se solo ci credessimo.

Il 26 settembre la formazione diretta da Luigi Leo si esibirà nella Cattedrale di San Lorenzo - Terzo appuntamento del Festival dedicato all'Ordinarium Missae e alla scuola barese del '900

 MANFREDONIA – Dall'Expo a un tempio sacro lungo il cammino micaelico, il Coro Giovanile Pugliese sabato 26 settembre, alle 20, si esibirà nell'imponente e maestosa Cattedrale di San Lorenzo a Manfredonia. "Ordinarium Missae: la scuola barese del secondo Novecento" è il terzo appuntamento del Festival Via Francigena del Sud ideato da Agostino Ruscillo, direttore artistico della rassegna itinerante di musica sacra giunta alla sua ottava edizione e partita da Bovino il 19 settembre con una prima assoluta, "Il trionfo del Getsemani" di Aldo Chiappinelli.

Monte Sant'Angelo - "Marina Rei a Monte Sant'Angelo il 30 settembre. A breve il programma dettagliato dei Festeggiamenti.

Discografia e vita - Figlia di genitori musicisti, madre violinista e padre batterista, Marina Restuccia – in arte Marina Rei – ha sempre respirato musica di diverse ispirazioni, una musica che ha alimentato in lei contrasti e nutrito al tempo stesso la ricchezza della sua formazione.

Si stanno registrando diverse adesioni all’evento organizzato per il giorno 27 settembre – ci dicono gli organizzatori -, ricordiamo a tutti che si parte da Macchia zona delegazione alle 7,30 – 8,00 - continuano –  note tecniche: lunghezza 2,5 km, durata prevista circa 2 ore, dislivello 500 mt, equipaggiamento: scarponcini, acqua, (bastone e fotocamera).- concludono-.