Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

AUGURI (SOPRATTUTTO) A CHI DA  VOLTO ALLA SPERANZA!
Senza doppi fini, ma con autentico e umile amore verso la città.
Si tratta dell'operato di tanta gente che spesso con discrezione e semplicità vive la prossimità evangelica verso anziani, minori e famiglie segnate duramente da vari problemi. È il volto del Natale incarnato in chi decide di 'vincere il male con il bene'. I tempi sono ancora cupi, il sole stenta a sorgere in tante case e paesi. Nel cuore c'è tristezza e rabbia. I nuovi poveri, anche a Monte Sant'Angelo, sono i senza lavoro ed i giovani. C'è  solitudine, spesso celata dietro una maschera di apparente serenità. Ma lo spirito del Natale rimotiva il desiderio di esserci nel cambiamento, di porsi accanto a chi soffre con dignità e silenzio. Si tratta di riorganizzare la speranza, di provare insieme a trovare i modi per sostenere il riscatto sociale di chi è graffiato nella dignità umana. Molte sono le forze umane attualmente attive nella città dell'Arcangelo:   associazioni, Caritas e istituzioni, impegnate nei valori della cittadinanza attiva, nei principi incarnati della solidarietà e della giustizia sociale. Si farà di più e meglio, ma senza però prescindere da chi ora ci mette faccia e cuore accanto ad alcune aree in fragilità. In totale gratuita. L'unico guadagno è il bene comune, la promozione di una qualità di vita migliore per tutti.