Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

Continua il toto assessori a Monte S. Angelo, cosa normale per una coalizione che ha vinto le elezioni solo qualche giorno fa. Autoescluso l’avv. Picaro che ha declinato l’invito del sindaco per ragioni personali e lavorative, che lui stesso ci ha comunicato, dopo che qualche giornalista lo dava per certo. Resta in piedi il dubbio sul vicesindaco, ma forse il dubbio è solo nostro e che invece il sindaco ha ben chiaro, la scelta che viene sollecitata da più parti è tra il primo degli eletti e la prima tra le donne elette nella coalizione CambiaMONTE. Sul noto social fb in tanti dicono che sarebbe bello avere una donna vicesindaco e lo auspicano come momento di cambiamento della politica locale così come l’elettorato ha chiaramente delineato con un consiglio comunale equamente diviso tra donne e uomini. Sembra che nella giornata di ieri si siano rimescolate le carte sull’assegnazione delle deleghe, anche se i partecipanti alle riunioni hanno le bocche cucite, siamo riusciti a strappare qualche confidenza, non possiamo garantire l’attendibilità ma sembra che ad Agnese Rinaldi la si voglia mettere a capo di più assessorati, tra i quali attività produttive, servizi sociali cimitero e sanità. Le chiacchiere in paese sono tante, come quelle che vedono Giuseppe Totaro a presidente del consiglio, anche se questo incarico potrebbe essere concesso a Giovanni Vergura, ma ci potrebbero essere grosse novità, per esempio un Fusilli uscirebbe ed un altro incasserebbe qualche delega pesante ma come dicevamo sono solo pettegolezzi che nulla hanno di confermato.