(Monte S. Angelo) Land Art 50 e Arte pubblica: sostenibilità e legalità

A cinquant’anni dalla proiezione del film Land Art (aprile 1969) del regista tedesco Gerry Schum si celebra tale anniversario attraverso la realizzazione di una serie di iniziative scientifiche, espositive, editoriali e divulgative pensate per ripercorrere la storia del celebre movimento artistico in tutte le sue declinazioni, ma anche per attivare nuove riflessioni indirizzate all’elaborazione di un Manifesto programmatico per la promozione, valorizzazione e documentazione delle opere di Land Art e di Arte Pubblica.

Il progetto prevede la realizzazione di installazioni artistiche, di eventi collaterali e di tavoli territoriali presso i quattro siti UNESCO dislocati tra Puglia e Basilicata: Alberobello, Castel del Monte, Monte Sant’Angelo e Matera diverranno centri di promozione dell’arte attraverso una serie di iniziative programmate nell’ambito del progetto “Land Art 50”.

Ottima la partecipazione degli studenti delle superiori di Monte S. Angelo, se fosse stato pubblicizato l'evento avrebbe potuto portare a Monte S. Angelo tante persone, anche una maggiore partecipazione delle istituzioni sarebbe stata gradita.

La nostra pagina facebook