logo

Per la Festa della Patrona in un quartiere denominato Texas senza alcuna autorizzazione si è tenuto uno spettacolo  pirotecnico in memoria di un noto esponente della criminalità organizzata dell'alto Tavoliere e il figlio, con un video pubblicato sui social network, si è scagliato contro il Sindaco Francesco Miglio, insultandolo e minacciandolo, dopo che il Primo cittadino l’aveva definita una “sfida inaccettabile”. È successo a San Severo, in provincia di Foggia. Pierpaolo d’Arienzo, coordinatore Avviso Pubblico Puglia (rete Enti locali contro la mafia): “Il Sindaco Miglio e la sua Amministrazione non si sentano soli, lo Stato e la gente per bene di San Severo e della provincia sono con loro”.

Si allunga la lista degli amministratori pubblici minacciati in Puglia e in particolare nella provincia di Foggia, territorio, questo, che nel rapporto “Amministratori sotto tiro” 2019 è risultata la quarta più colpita a livello nazionale.

“Continua l’escalation delle minacce in provincia di Foggia e quelle subite in diretta Facebook dal Sindaco di San Severo, Francesco Miglio, sono solo l’ultimo esempio di una criminalità sfacciata che prende di mira gli amministratori che non si girano dall’altra parte” – dichiara Pierpaolo d’Arienzo, Sindaco di Monte Sant’Angelo e coordinatore di Avviso Pubblico Puglia (associazione nazionale Enti locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie), che aggiunge – “Grazie al Prefetto Grassi che ha subito organizzato la risposta della squadra Stato con una riunione del coordinamento provinciale delle forze di polizia e la conseguente disposizione dell'intensificazione dei servizi interforze di controllo”.

Inoltre, la mafia foggiana finisce sul Guardian grazie ai contributi del procuratore Ludovico Vaccaro e del capo della Dda Giuseppe Volpe. “L’ondata criminale pugliese indica la comparsa della quinta mafia in Puglia” titola l’autorevole giornale britannico. “Il lavoro di racconto e informazione è necessario e fondamentale per conoscere la malattia e poterla sconfiggere” - termina il coordinatore di Avviso Pubblico Puglia, d’Arienzo.

Infine, Avviso Pubblico - l’Associazione nazionale che raggruppa gli Enti locali e le Regioni per la formazione civile contro le mafie” si appresta a compiere 24 anni. Venerdì 22 maggio, infatti, si terrà l’evento online (dalle ore 17 alle ore 19 in diretta sulla pagina Facebook e sul canale YouTube dell’Associazione) intitolato “Da Capaci al Covid-19: una storia di impegno contro mafie e corruzione”, con don Luigi Ciotti e Roberto Saviano, tra gli altri.

#AvvisoPubblicoPuglia | www.avvisopubblico.it