logo

 

L’Ente Parco Nazionale del Gargano valorizza l’accesso al Santuario dell’Arcangelo Michele, Patrimonio UNESCO di Monte Sant’Angelo insieme alle faggete della Foresta, grazie al progetto di riqualificazione e valorizzazione di Piazza Carlo d’Angiò (la piazza adiacente il Santuario). “Grazie all’Ente Parco realizzeremo un’opera strategica che ci permetterà di riqualificare un’area fondamentale per l’accoglienza di milioni di pellegrini che vengono a visitare il più importante Santuario dedicato a San Michele Arcangelo in Occidente” – dichiara il Sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo d’Arienzo.

850 mila euro le risorse rese disponibili dall’Ente Parco e il progetto esecutivo – approvato dal Consiglio comunale di Monte Sant’Angelo - prevede “l’eliminazione di alcune situazioni di degrado ambientale ed architettonico più volte evidenziate dal MIBACT tra cui la sostituzione del manto stradale in asfalto con pavimentazione in pietra, la nuova illuminazione pubblica, elementi di arredo urbano come fioriere e panchine, la sistemazione a verde con aree di sosta per pedoni, la valorizzazione del percorso che dalla piazza conduce ad un’area verde contigua al Castello e la riorganizzazione dei servizi igienici. Le soluzioni architettoniche e di arredo trasformeranno Piazza Carlo d’Angiò nella naturale prosecuzione del sagrato della Basilica” - hanno spiegato dall’Ente Parco.

“Un progetto importante che ci permetterà di continuare quel percorso di rigenerazione e valorizzazione già iniziato in Via Reale Basilica e nella Città” – dichiara il Vicesindaco e Assessore ai Lavori Pubblici e Urbanistica della Città di Monte Sant’Angelo, Michele Fusilli, che aggiunge – “Da tempo si sta lavorando, quindi un ringraziamento al Presidente Pazienza, ai sindaci della Comunità del Parco e a quanti si sono prodigati per raggiungere questo grande obiettivo e soprattutto ai membri del direttivo Claudio Costanzucci e Pasquale Coccia che ci hanno creduto insieme a noi sin dall’inizio”.

Per l’Assessore alla cultura e al turismo, Rosa Palomba - “Il 25 giugno abbiamo celebrato proprio insieme al Parco il nono compleanno dell’iscrizione nella Lista UNESCO e questo annuncio del Presidente Pazienza è veramente un grande regalo. Il 7 luglio celebreremo il secondo riconoscimento delle faggete della Foresta. Insieme continuiamo a promuovere le nostre meraviglie e bellezze”. 

Proprio in questi giorni il Comune di Monte Sant’Angelo e l’Ente Parco in forte sinergia stanno celebrando i suoi due riconoscimenti UNESCO: il 25 giugno hanno celebrato con l’evento #MonteSantAngelolongobarda i 9 anni dal riconoscimento UNESCO delle tracce longobarde del Santuario di San Michele Arcangelo nel sito seriale “I Longobardi in Italia” (link per rivedere la serata/evento https://bit.ly/31lMiPb); il 5 luglio sarà la volta de “Il cammino dei due Siti UNESCO”, una passeggiata di 30 chilometri dal Santuario alla Foresta (info e costi 347 1700419); il 7 luglio, invece, l’evento in Foresta Umbra per celebrare il terzo compleanno delle faggete vetuste in diretta streaming dalle ore 18 sulle pagine Facebook @ComuneMonteSantAngelo @ParcoGargano @Puglia365 e @PugliaEvents; infine, fino al 7 luglio, il contest social “Buon compleanno @ #LaCittàdeidueSitiUNESCO”, dove ognuno potrà partecipare pubblicando sui propri profili social un video o una foto per augurare buon compleanno a Monte Sant’Angelo e alle sue bellezze.

#LaCittàdeidueSitiUNESCO #ParcodelGargano #weareinPuglia

www.montesantangelo.it