logo

 Quando le prime luminarie vengono sistemate per le strade della città, inizia il profumo della festa patronale in onore di San Michele Arcangelo. In questi giorni sono iniziati i preparativi ed è stato costituito il comitato festa, si spera che diventi permanente per poter fare un po’ di programmazione annuale. I primi contatti sono stati già presi e la curiosità della gente è già a mille, voci si rincorrono e di sciocchezze per l’ospite finale se ne dicono a iosa, noi speriamo che sia una bella festa, questo è ciò che ci preme, sappiamo che ci saranno delle belle novità, ma non ve le diciamo per non rovinarvi il finale. Per essere una bella festa, però, ci vogliono le giuste condizioni, una su tutte è l’igiene, anche se va aggiunta anche la sicurezza che non deve passare in secondo piano, di certo il comitato, sulla scorta dell’esperienza degli anni precedenti, non farà mancare i bagni chimici per i tanti turisti e venditori, ma poi, ancora più importante, ma certamente lo faranno, si dovrà evitare tutte le bancarelle lungo il corso principale, oltre che gli abusivi. Si dice che i frontisti paghino il posto l’anno precedente per l’anno successivo, noi non ci crediamo, ma ciò non toglie che per ragioni di igiene e sicurezza non si può permettere che le bancarelle si dislochino lungo il corso principale, lo diciamo giusto per dire, tanto siamo sicuri che la nuova amministrazione è già conscia di questi problemi e li risolverà.

Vogliamo porre l’attenzione su un fenomeno che sta accadendo in questi giorni, sui marciapiedi del corso sono apparse scritte strane fatte con bombolette spray o comunque a vernice di numeri tipo “2017/103”, ci piacerebbe sapere di cosa si tratta ed invitiamo chi di competenza a rispondere, anche se lo sappiamo, che nessuno lo farà.

Aspettando le notizie ufficiali, auguriamo al neo presidente Felice Piemontese e a tutto il comitato, buoni preparativi.