Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

logo

 In data 20/11/2017, si è svolto il consiglio comunale, questa volta accompagnato dalla diretta streaming. 
Veniamo ai fatti: come i cittadini sapranno, il meetup Monte in Movimento ha ampiamente denunciato sia sui social che per iscritto, la situazione aberrante della postazione 118 di Monte Sant' Angelo. Abbiamo altresì chiesto al sindaco di sollecitare chi di dovere per accelerare una soluzione, tutto il suddetto argomento è stato protocollato un mese fa e reso noto a tutta l'amministrazione.  L'opposizione, o meglio, Città nuova, ha preso in carico la nostra richiesta rendendola oggetto di interrogazione.
Il sindaco D'Arienzo balbetta spiegazioni e risposte vacue ed in netta contraddizione tra loro: "...la mia risposta non poteva pervenire per difetto di competenza", "non ho ancora incontrato...da quell'ultima volta il direttore generale", "...noi possiamo fare ...un'azione di stimolo nei confronti dell'ASL". Sindaco le sue risposte sono ridicole se pensiamo che lei è operativo è h24 dunque è un sindaco a tempo pieno. Dopo queste risposte inconcludenti entra in scena l'assessora Agnese Rinaldi e smentisce il sindaco dicendo: "è da Agosto che seguo il caso 118 ed i dirigenti mi hanno detto di attendere". Da qui traspare la mancanza di comunicazione fra i componenti di spicco della nostra Giunta, e la totale indifferenza del sindaco verso i cittadini che si interessano di politica.
Ciliegina sulla torta, l'assessore alla viabilità,  dott. Giuseppe Totaro ed i suoi dissuasori, l'assessore accusa il nostro gruppo politico di continui attacchi social ma trascura il nostro accesso agli atti chiesto ed ottenuto (di cui alleghiamo foto) riguardo ai dissuasori posti in via Fandetti e via Ursomando, lavori svolti senza un atto pubblico sull'albo e consecutivamente ricaduti in un debito fuori bilancio di 2.400 Euro, assurdo se pensiamo che gli abitanti di Strada 19 hanno dovuto subire la mancanza di illuminazione per 5 mesi, invece i dissuasori vengono posti "urgentemente" ! 
Lasciamo ai cittadini il giudizio, anche se è palese la totale "mediocrità"  di questa amministrazione.