logo

Si è svolto presso la Chiesa di San Benedetto Monte S. Angelo, l’ Ufficio delle Tenebre, una  funzione pre-conciliare in Latino che affonda le sue radici nelle tradizioni monastiche delle abbazie benedettine.

Iniziata con il rito delle lamentazioni e successivamente, quello  del “Miserere” e del “Terremoto”, dove i confratelli si prostrano a terra mentre echeggiano le note del Miserere dopo il quale, allo spegnersi di una candela che simboleggia la morte del Redentore, tutti producono un cupo rumore percuotendo i banchi della chiesa, aiutati anche dal suono gracchiante delle “bàttole” (le “tròzzele”) come per riprodurre lo sconvolgimento della natura alla morte del Redentore.

Foto di Leonardo Ciuffreda