Festival #Michael2018: venerdì 11 la presentazione della nuova edizione critica dell’Apparitio, il musical “San Michele, l’Angelo dell’Apocalisse” e i percorsi enogastronomico e turistico gratuiti

Nona giornata di “Michael. Festival del patrimonio culturale, spirituale, naturale, enogastronomico”. In programma: alle ore 17.30, nella Sala conferenze della Biblioteca comunale “Ciro Angelillis”, i professori Luigi Piacente, Laura Carnevale e Ada Campione dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro presenteranno, con l’autore, la nuova edizione critica dell’Apparitio curata da Alessandro Lagioia. Alle ore 20, nell’Auditorium “Markiewicz” del Santuario, il primo dei due appuntamenti in programma con l’opera musicale moderna “San Michele. L’Angelo dell’Apocalisse”. Inoltre, alle ore 15 “Trekking nel Parco”, un’escursione nel Bosco Quarto (prenotazioni 0884565444 - 3498508133) e alle ore 16.30 al MeTa (Museo Etnografico Tancredi) il laboratorio enogastronomico per bambini dedicato al caciocavallo (prenotazioni 0884565520 – 3408517339). Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero.

La così detta Apparitio sancti Michelis in monte Gargano è il documento latino più antico, risalente alla metà del VII secolo d.C., che narra le origini del culto e la fondazione del santuario micaelico garganico, che, com’è noto, rappresenta uno dei più antichi dell’Europa occidentale. La leggenda di fondazione, oltre a raccontare l’apparizione dell’Angelo e la battaglia che assicurò la vittoria ai Sipontini contro i Napoletani, descrive, come una sorta di guida per il pellegrino, la conformazione e gli ambienti della Grotta, che San Michele avrebbe modellato e consacrato in ecclesia. È dunque un documento prezioso per la ricostruzione dell’aspetto originario dell’attuale Basilica. Il testo latino, tradotto e riccamente annotato, è stato ricostruito ed edito criticamente a partire dai numerossissimi manoscritti (circa duecento), perlopiù raccolte di leggende agiografiche e vite dei santi, che tramandano questa narrazione agiografica, attestandone la grande diffusione in tutte le più grandi biblioteche monastiche d’Europa. “I più antichi codici risalgono agli inizi del IX secolo, ma copie della leggenda furono trascritte fino alle soglie della stampa. Ciò che ancora mancava, proprio a causa dell’ampio numero di codici da ricercare e trascrivere, era una edizione affidabile del testo originario, ripulito delle aggiunte ed errori che nel tempo si erano accumulati” – spiega il Prof. Alessandro Lagioia, ricercatore di Lingua e letteratura latina dell’Università degli Studi di Bari, che ha realizzato il lavoro.

È stato il Prof. Giorgio Otranto ad avviare e dirigere, sin dagli anni ’80, quando furono scoperte e studiate le prime epigrafi nel soccorpo della basilica, numerose équipe di ricerca, convegni e progetti. Alla sua tenacia si deve anche la conclusione di questo lavoro di edizione, nel volume La Memoria agiografica di san Michele sul Gargano, edito da Edipuglia nella Collana, decisamente pertinente, “Bibliotheca Michaelica”, diretta dallo stesso Otranto, il quale ne ha curato la premessa, cui segue un’ampia Introduzione di Lagioia, che, oltre a spiegare la storia della trasmissione, inquadra storicamente il testo agiografico, nella trama complessa delle relazioni fra Bizantini e Longobardi nei secoli VII-VIII. A presentare il volume, assieme all’autore e a Laura Carnevale, il prof. Luigi Piacente, docente di Letteratura Latina dell’Università di Bari, che con Giorgio Otranto hanno seguito il lavoro, fornendo il contributo della loro vasta esperienza scientifica.

La presentazione della nuova edizione critica della Memoria o Apparitio di san Michele sul Gargano, organizzata dal Comune in collaborazione con il Centro Studi Micaelici e Garganici dell’Università di Bari Aldo Moro, diretto dalla prof.ssa Immacolata Aulisa, si terrà alle ore 17.30 nella Sala conferenze della Biblioteca comunale “Ciro Angelillis”.

VENERDÌ 11 E SABATO 12 L’OPERA MUSICALE MODERNA “SAN MICHELE. L’ANGELO DELL’APOCALISSE” - Dopo il grande successo dell’anteprima romana del 29 settembre 2017, in forma di concerto, l'Opera musicale moderna “San Michele, l’Angelo dell’Apocalisse” approda a Monte Sant’Angelo con un doppio appuntamento: venerdì 11 e sabato 12 maggio, alle ore 20, nell’Auditorium “Markiewicz” del Santuario di San Michele Arcangelo (ingresso libero fino ad esaurimento posti).

Lo spettacolo nasce da un'idea del compositore Simone Martino di rappresentare la figura dell'Arcangelo Michele, guerriero difensore della volontà divina. L'Opera è frutto della collaborazione di Simone Martino con il poeta Lorenzo Cioce per i testi e Padre Gaetano Saracino per la dimensione spirituale. Aristotele Aebli è produttore ed editore musicale. La regia è a cura di Andrea Palotto. Lo spettacolo si ispira al Libro dell’Apocalisse e viene narrato con forza e vigore all’interno di una cornice profondamente spirituale con un linguaggio universale, concreto e attuale. Protagonista è l’eterna lotta tra il bene e il male, rappresentata da San Michele, principe delle milizie celesti, e Lucifero, l'angelo ribelle. "Ogni personaggio incarna un sentimento profondamente attuale" - spiega Simone Martino. I protagonisti sul palcoscenico sono grandi performer del mondo musical italiano: Luca Marconi (Tornerà a interpretare il ruolo di San Michele), Luca Gaudiano (Lucifero), Martina Bianca Cenere (Maria), Sharon Alessandri (demone Lamia), con la partecipazione di Giosuè Tortorelli (nel ruolo di Dio). Quattro le novità del cast: Lorenzo Tognocchi (San Gabriele), Enrico D’Amore (San Giovanni), Massimiliano Lombardi (San Raffaele) e Danilo Giannini (demone Leviathan). La durata dello spettacolo è di circa 80 minuti e la rappresentazione, eseguita rigorosamente live, sarà arricchita da splendidi e originali costumi di scena creati appositamente da Rita Pagano e Fabrizio Del Prete. L'Opera Musicale moderna ha ottenuto il patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura, presieduto dal Cardinal Gianfranco Ravasi.

PERCORSO ENOGASTRONOMICO: IL CACIOCAVALLO E I FORMAGGI TIPICI LOCALI - Dopo gli incontri dedicati al pane e all’olio, il MeTA (Museo Etnografico Tancredi), dalle ore 16.30, ospiterà il laboratorio didattico e l’incontro con i produttori: il CACIOCAVALLO garganico e i formaggi tipici locali saranno i protagonisti (Prenotazione obbligatoria: 0884565520 – 340 8517339).

 

PERCORSO TURISTICO – Il quarto appuntamento con le visite guidate gratuite è dedicato al Trekking nel Parco, un’escursione nel Bosco Quarto (appuntamento: ore 15 _ Agriturismo La Torre-Taronna _ info e prenotazioni 0884 565544 _ 349 8508133 (Ecogargano).

Per visitare i Musei/Monumenti: Musei TECUM - 0884 561150 | MeTA (Museo Etnografico Tancredi) - 0884 565520 | Castello Normanno-Svevo-Aragonese - 0884 565444 | Battistero di San Giovanni in Tumba (detto “Tomba di Rotari”) - 0884 565444 | Museo “Il Sentiero dell’Angelo” - 345 1795535 | Abbazia e Eremi di Santa Maria di Pulsano - 0884 561047 _ 328 0243496 | Foresta Umbra - 0884 565444. VISITE GUIDATE - Pro Loco: 0884 565520 _ coop. Ecogargano: 0884 565444

“Michael” termina sabato 12 con l’incontro della rete dei “Grandi Santuari di Puglia” e i comuni di Bari e San Giovanni Rotondo (ore 18, Sala conferenze Biblioteca); alle ore 20 (nell’Auditorium del Santuario, ingresso libero fino ad esaurimento posti), con il secondo appuntamento con l’opera musicale moderna “San Michele, l’Angelo dell’Apocalisse”; alle ore 10 doppio appuntamento von le visite guidate gratuite (all’Abbazia e agli Eremi di Santa Maria di Pulsano e un’escursione in Foresta Umbra) e alle ore 16.30 il laboratorio enogastronomico dedicato alle ostie piene e ai dolci tipici locali.

#Michael2018 _ #LaCittàdeidueSitiUNESCO _ www.montesantangelo.it

Ampio il partenariato di “Michael. Festival del patrimonio culturale, spirituale, naturale, enogastronomico”. Promosso da: Assessorato alla cultura, turismo, istruzione della Città di Monte Sant’Angelo, Ente Parco Nazionale del Gargano, Associazione Italia Langobardorum, Padri Micheliti del Santuario di San Michele Arcangelo e dal Centro studi Micaelici e Garganici dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro; in collaborazione con: “Amici della Musica” | Centro Studi Storico-Archeologici del Gargano | Club per l’UNESCO | coop. Ecogargano | Dove andiamo sul Gargano | Monte Sant’Angelo Francigena | Pro Loco | Rotary International (Distretto 2120) | Ugr27; con il patrocinio di: Regione Puglia (Assessorato all’Industria turistica e culturale), Enit (Agenzia nazionale turismo), CEI (Conferenza Episcopale Italiana) - Ufficio nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport, Arcidiocesi Manfredonia-San Giovanni Rotondo-Vieste, Pugliapromozione.

Per informazioni: 0884 562062 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - @infopointMonteSantAngelo