Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

logo

Sono trascorsi circa 510 giorni dall’insediamento dell’Amministrazione d’Arienzo, di quella che doveva essere l’Amministrazione del cambiamento (così almeno andavano dicendo in campagna elettorale), ma ad oggi, se qualcosa è cambiato, è solo in peggio. Va sottolineato poi che, mentre a livello nazionale il PD ritiene che è condannabile che Lega e M5S addossino ogni colpa ai governi precedenti, a Monte Sant’Angelo è proprio il PD ad avere questo atteggiamento: il Partito dei due pesi e delle due misure! Il PD deve ricordare che il Sindaco, il Vicesindaco, il Presidente del Consiglio comunale Vergura, gli Assessori Palomba e Rignanese sono tutti espressione del PD; piuttosto che prendersela ogni volta con le Amministrazioni precedenti (se la prendono anche con i Commissari prefettizi che sono stati a Monte dal 2015 al 2017), pensino ad amministrare la città che, nell’ultimo anno, ha dato segni di cedimento. Il PD e CambiaMonte dimenticano che oggi a governare ci sono loro e che a loro i cittadini chiedono spiegazioni e risoluzione ai problemi!

Girando per la città, è chiaro che nulla viene fatto: strade dissestate (la scalinata che congiunge Via Manfredi con il viale dell’Ospedale e la scalinata che da via Zuppetta porta all’entrata della Chiesa dell’Immacolata sono diventate tratturi di campagna!), incuria totale del verde e delle poche aree a gioco, tutte situazioni che hanno portato nell’ultimo anno ad una fuga di massa dei cittadini che, pur avendo avuto aumentata la TARI, non vedono la luce in fondo al tunnel. L’Amministrazione d’Arienzo decanta le attività culturali e quelle sociali che, a loro dire, hanno portato un grande ritorno economico in città! Ciò che non è chiaro alla soporifera amministrazione PD-CambiaMonte è che le attività devono richiamare l’attenzione di turisti e visitatori delle città vicine, cosa che non avviene: nulla è programmato e tutto viene lasciato o all’improvvisazione o ai suggerimenti dei singoli cittadini che tengono alla città e vogliono rimboccarsi le maniche perché Monte non deperisca ulteriormente.

Intanto, l’Amministrazione dimentica di partecipare a importanti bandi regionali per la concessione di contributi per opere pubbliche (“Infrastrutture verdi”, “Paesaggi costieri”, “Rete ecologica regionale”); se partecipano, come nel caso del bando “Interventi relativi alla realizzazione di sistemi per la gestione delle acque pluviali nei centri abitati”, la proposta del nostro Comune arriva solo 84a, quando ad essere finanziate sono solo le prime 25 richieste: anche la Regione Puglia continua a bocciare l’Amministrazione PD!

Se saranno capaci di organizzare l’esecuzione delle opere, a breve dovrebbero iniziare i lavori per il rifacimento di Via Garibaldi e di Corso Vittorio Emanuele e i lavori di ristrutturazione-riqualificazione dell’Edificio “G. Tancredi”, della Scuola Materna Zona C1, della Scuola “Giovanni XXIII”, opere che certamente non sono merito del PD e di CambiaMonte, ma delle Amministrazioni precedenti, cioè di quelle amministrazioni che il PD e d’Arienzo criticano ogni giorno. Eppure, anche in questo caso saranno capaci di creare difficoltà alla città. Infatti, pur avendo avuto un’intera estate a disposizione, quando le scuole non sono frequentate dagli alunni e quando le belle giornate si susseguono, non sanno fare di meglio che avviare i lavori in pieno inverno: ancora una volta dimostrano di non saper programmare!

Infine, FORZA ITALIA si chiede come mai l’Amministrazione d’Arienzo, il PD e CambiaMonte continuino a non dare risposte alle tante richieste di spiegazioni presentate dai Consiglieri Comunali di Minoranza e dalle Forze politiche cittadine come Forza Italia.

FORZA ITALIA fa appello a quanti nella Maggioranza, sensibili alle sorti della città, sappiano giudicare che il futuro dei cittadini viene prima degli ordini di Partito: staccare la spina è la sola medicina migliore per un’Amministrazione che, con la sua inerzia, sta facendo del male alla città. (Fonte: Forza Italia – Monte Sant’Angelo