PROPOSTA DI INVESTIMENTO DEI FONDI COMUNALI ACCANTONATI - Monte S. Angelo Notizie - ilgiornaledimonte.it

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

logo

A causa del Patto di Stabilità le Amministrazioni Comunali dirette rispettivamente dai Sindaci Ciliberti e Di Iasio furono costrette ad accantonare gli avanzi di gestione e altre risorse finanziarie, non potendoli investire. 
Le somme accantonate in quegli anni ammontano a circa 7 milioni di euro.
Alcune somme sono state messe da parte per prudenza al fine di far fronte alle eventuali spese per gli espropri del comparto edilizio “Galluccio”. Attualmente sono spendibili poco più di 4.300.000 euro.
Il Ministero dell’Economia e Finanze qualche mese fa ha diramato una Circolare con la quale autorizza i Comuni a spendere le risorse finanziarie accantonate in ottemperanza al Patto di Stabilità.
Per evitare che tali cospicue risorse vengano, in un certo senso, sperperate in numerosi piccoli interventi del tutto improduttivi, 
il Movimento politico “VERSO IL FUTURO” avanza le seguenti proposte, auspicando che nella Città si apra un confronto immediato e riservandosi di inviare, quanto prima, al Presidente del Consiglio Comunale una specifica proposta di deliberazione.
 
PROPOSTE:
 
1. Realizzazione in zona Cimitero del Terminale per bus, del Parcheggio dei pullman SITA e del Parcheggio per roulottes da dare in gestione a Cooperative sociali mediante gara pubblica.  Importo:  euro 200.000.
 
2. Realizzazione Parcheggio in zona “Piano”  da dare in gestione a Cooperative sociali mediante gara pubblica e separata pista atterraggio elicotteri.  Importo:   euro 400.000. 
 
3. Piano Particolareggiato del Centro Storico.  Importo:  euro 200.000.
 
4. Elaborazione e attuazione progetto di decoro urbano. Importo euro 400.000.
 
5. Costituzione società mista pubblico-privato per gestione beni culturali comunali (il privato va scelto con gara pubblica). Quota societaria: importo 100.000 euro.
 
6. Dotazione di opere d’arte scultorea da inserire in piazze cittadine. Importo: euro 150.000.
 
7. Elaborazione del progetto di un Parco dei Luoghi di Pellegrinaggio delle Religioni monoteiste in miniatura nella zona dell’Abbazia di Pulsano. Importo: euro 150.000.
 
8. Acquisto di case nel Centro Storico per realizzazione di un primo lotto di Albergo diffuso da affidare in gestione a Cooperative sociali mediante gara pubblica. 
Importo:euro1.000.000.                                                                                 
9. Adeguamento della ex Chiesa del Vecchio Cimitero a sede del Complesso Bandistico Cittadino. Importo: euro 100.000.
 
10.  Sistemazione e informatizzazione dell’Archivio Storico comunale e Polo di ricerca. Importo: euro 100.000.
 
11.  Potenziamento della rete di videosorveglianza mediante l’acquisto di telecamere. Importo: euro 100.000.
 
12. Destinazione dell’importo di euro 250.000 quale quota di cofinanziamento per realizzazione acquedotto rurale nelle Valli di Carbonara e Cerrosaldo.
 
13. Destinazione dell’importo di 250.000 euro quale quota di cofinanziamento di iniziative produttive in campo agricolo e forestale (es. gestione di aree forestali pubbliche per coltivazione funghi, impianto e gestione tartufaie, impianto produzioni agricole di nicchia, impianti di viti autoctone, ecc.).
 
14.  Costituzione società mista pubblico-privato per la gestione del patrimonio forestale (il privato va scelto mediante gara pubblica). Quota societaria: importo 100.000 euro.
 
15.  Costituzione fondo di rotazione per spese elaborazione progetti per partecipazione ai bandi europei. Importo: euro 100.000.
 
16.  Destinazione dell’importo di 200.000 euro per il cofinanziamento di progetti di sistemazione della costa.
 
17.  Destinazione dell’importo di euro 200.000 per il cofinanziamento necessario per la partecipazione a bandi regionali.
 
Questa proposta di investimento, che ammonta a 4 milioni di euro, rappresenta una piattaforma sulla quale il Movimento “VERSO IL FUTURO” chiede il contributo delle altre formazioni politiche e delle Associazioni culturali e del tempo libero presenti e operanti nella nostra Città.
 
“VERSO IL FUTURO”