TRASPARENZA E LEGALITÀ SOLO A PAROLE: ASSUNZIONE “SILENZIOSA” ANCHE DEL PRESIDENTE DEL COMITATO FESTA PATRONALE! - Monte S. Angelo Notizie - ilgiornaledimonte.it

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

Pensavamo che un limite ci fosse, ma con l’Amministrazione CambiaMonte ogni limite è di gran lunga superato: dopo l’assunzione silenziosa del Sindaco alla Regione Puglia, adesso l’assunzione – sempre “silenziosa” – al GAL Gargano (http://www.galgargano.com/avviso-pubblico-per-la-selezione-di-n-1-animatore-con-competenze-amministrative-graduatoria-definitiva/?fbclid=IwAR38mH82GkDF_g6r9uGkbV8t8Ej57uwWBJTS_X7gMqMyHkxOZLIBwhaEuZw) del Presidente del Comitato Festa Patronale, Felice Piemontese, persona vicinissima al Sindaco d’Arienzo (PD), all’Amministrazione Comunale e all’Assessore Regionale Raffaele Piemontese (PD)!

Negli ultimi anni, il Presidente del Comitato Festa Patronale, che dice di essere vicino e ammiratore della famiglia del defunto Giudice Giovanni Falcone e di essere sostenitore e attivista delle Associazioni per la legalità, ci ha abituati a pillole di saggezza e – perché no? – di arroganza: ha pontificato, ha sentenziato, ha additato; a volte si è persino preoccupato se qualcuno metteva o toglieva un post dai social, facendo quasi credere che lui sia garante della libertà di espressione e di trasparenza: nulla di più contrario a quanto accaduto ultimamente, avendo dimenticato che chi professa correttezza dovrebbe attenersi a quanto dice e non dovrebbe fare come chi predica bene ma razzola male.

Fino a qui si potrebbe dire che tutto è normale, visto che il Presidente del Comitato Festa Patronale è un cittadino come gli altri; ancora una volta, ciò che suscita perplessità è il comportamento dell’Amministrazione CambiaMonte/PD.

A tal proposito FORZA ITALIA pone degli interrogativi:

-       Perché il Presidente del Comitato Festa Patronale, amico e sostenitore della campagna elettorale del Sindaco d’Arienzo e amico dell’Assessore Regionale Piemontese, non ha pensato di diffondere la notizia di questa opportunità lavorativa, visto che lui, oltre ad essere per la trasparenza e la legalità, tiene tanto a condividere con gli altri le notizie?

-       Perché nessuno dell’Amministrazione CambiaMonte/PD non ha sentito l’esigenza di informare i tantissimi giovani laureati di questa città, anche solo con un post su Facebook?

-       Come mai l’Amministrazione CambiaMonte non ha sentito il bisogno di diffondere la notizia di questa opportunità lavorativa così da dare la possibilità a tanti altri giovani o professionisti di presentare domanda? Ricordiamo che, per partecipare, bastava avere la laurea magistrale/vecchio ordinamento in Giurisprudenza o in Economia e Commercio (http://www.galgargano.com/avviso-pubblico-per-la-selezione-di-n-1-animatore-con-competenze-amministrative/).

-       Come mai di questa procedura concorsuale hanno saputo solo due persone (due sono state le domande!)? Volendo restringere la questione, è mai possibile che nel Gargano ci siano solo due persone che abbiano il requisito della laurea quinquennale/vecchio ordinamento e della partita IVA? I cittadini possono avere il ragionevole dubbio sul fatto che, così come successo per l’assunzione del Sindaco come Co.Co.Co. alla Regione Puglia, anche per l’assunzione del Presidente del Comitato Festa Patronale si sia volutamente mantenuto il basso profilo dalle parti di CambiaMonte?

Quanto accaduto non è certamente esempio di trasparenza e di partecipazione, argomenti tanto a cuore (solo a parole!) al PD e a CambiaMonte di cui il Presidente del Comitato Festa Patronale è grande sostenitore dalla primavera del 2017!

Forza Italia ritiene che, per l’ennesima volta, l’Amministrazione CambiaMonte abbia inferto una grande ferita ai cittadini di Monte, ai tanti professionisti e ai giovani laureati.

Forza Italia ritiene che il Presidente del Comitato Festa Patronale, che non ha mai nascosto la sua simpatia politica per l’Amministrazione d’Arienzo e per l’Assessore Piemontese e che tanto parla di trasparenza e legalità, debba dare delle spiegazioni serie.

Forza Italia si chiede cosa pensino di questo ennesimo scivolone dell’Amministrazione d’Arienzo i tanti giovani Consiglieri Comunali del PD e di CambiaMonte che si erano presentati alla città con lo slogan del cambiamento: auspichiamo uno scatto di orgoglio!

Forza Italia ritiene che questo ennesimo comportamento di CambiaMonte lanci un messaggio di sfiducia verso la Politica e verso l’Istituzione comunale.

FORZA ITALIA ritiene che, se da un lato la città si aspetta risposte ai dubbi sollevati, dall’altra è arrivato il momento che la trasparenza e la partecipazione diventino veramente il faro della Politica e dell’Amministrazione d’Arienzo.

(Fonte: Forza Italia – sez. Monte Sant’Angelo)