Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

logo

Perché, se l’impianto era già collaudato e pronto per l’uso, così come scritto nelle carte del Comune, oggi l’Amministrazione d’Arienzo spende altri soldi?

A novembre 2016, il Comune approvò il progetto di installazione di un impianto per la Zona a Traffico Limitato (ZTL) per il tratto che va da Zona Croce a Corso V. Emanuele, costato 80.000 € circa. Nel febbraio 2017, il Comune attestava che, dopo l’installazione delle telecamere, la Ditta aveva provveduto al collaudo: ciò significa che l’impianto era pronto. Intanto, nei giorni scorsi, a due anni dal suo insediamento, l’Amministrazione CambiaMonte/PD ha deciso di attivare la ZTL. Infatti, la Giunta d’Arienzo, su proposta dell’Assessore al Traffico e ai dissuasori (ha un vero e proprio debole per i dissuasori!), accortasi di essere in ritardo di due anni, con Delibera n. 68 del 24/04/2019, ha istituito la A.P.U. (Area Pedonale Urbana), stabilendo che entrasse in vigore già dopo soli 5 giorni, cioè dal 1° maggio 2019.

Fermo restando che una città turistica come Monte Sant’Angelo necessita di una ZTL per favorire la circolazione tranquilla anche dei visitatori a piedi, dobbiamo comunque constatare che, per l’ennesima volta, l’Amministrazione d’Arienzo ha dimostrato di lavorare con pressappochismo e superficialità, sperperando peraltro soldi pubblici.

FORZA ITALIA pone alcuni quesiti:

  • Perché, prima di giungere ad una decisione così importante – quella di avviare la nuova ZTL dopo solo 5 giorni dalla deliberazione –, l’Assessore al Traffico non ha sentito l’esigenza di incontrare i residenti e i commercianti delle zone interessate? Non è la prima volta che CambiaMonte/PD maltratta i commercianti che hanno deciso di tenere vivo il nostro Corso!
  • L’Assessore Totaro ha condiviso con gli operatori preposti il Piano o, come suo solito, si è chiuso in una stanza a decidere il tutto da solo? E il Sindaco che fa?
  • L’Amministrazione CambiaMonte sa che per l’acquisto, l’installazione e il collaudo dell’impianto il Comune aveva già speso circa 80.000 € (ottantamila euro)?
  • Perché, se l’impianto era già collaudato e pronto per l’uso, così come scritto nelle carte del Comune, oggi l’Amministrazione d’Arienzo spende altri 102.000 € (centoduemila euro!)?
  • Chi pagherà per uno sperpero di soldi così importante?

Non vorremo fare gli uccelli del malaugurio, ma una considerazione nasce spontanea: se a distanza di due anni il precedente progetto non ha dato gli effetti desiderati, viene da pensare che anche le ulteriori risorse potrebbero fare la stessa fine.

FORZA ITALIA fa appello ai cittadini e a quei pochissimi commercianti che hanno deciso di non mollare e di rimanere: bisogna pretendere impegno e serietà nell’amministrare la città.

Un’ultima cosa. L’Assessore al Traffico non impieghi il suo tempo a rispondere alle considerazioni di Forza Italia, perché oggi i cittadini-elettori chiedono a lui e all’Amministrazione CambiaMonte/PD risposte, e non dispetti, per gli impegni assunti in campagna elettorale. (Fonte: Forza Italia, sez. di Monte Sant’Angelo)