Vittoria aveva chiesto il tecnico Di Marzio alle sue ragazze dopo la sconfitta a San Severo, e vittoria è stata per il Garganus femminile, che batte tra le mura amiche l'Ascoli calcio femminile per 3-1. Grande prova per le montanare, che giocano in scioltezza mettendo in campo tutta la rabbia possibile per ottenere i 3 punti. Partono aggressive le padroni di casa, che ci provano con alcuni tentativi ma la difesa avversaria regge, ci provano a ripetizione la Longo, la Lauriola G. e la Castriotta, mentre in difesa la Palumbo fa buona guardia tra i pali. A sbloccare il match, a metà del primo tempo, è un calcio di rigore procurato dalla Lauriola G., dopo aver recuperato palla a centrocampo scaglia un tiro violento, il pallone sbatte sul braccio del difensore avversario e l'arbitro assegna il calcio di rigore, sul pallone si prenderà la Longo che con freddezza porta in vantaggio il Garganus. Primo tempo che scivola via senza patemi per il Garganus, il risultato è 1-0. Secondo tempo con le montanare aggressive su ogni pallone, subito ancora una strepitosa Longo porta al raddoppio le montanare, botta imparabile per il portiere. Ascoli che ribatte colpo su colpo, con la Palumbo superlativa tra i pali, ma Garganus sciupone sotto porta, sbagliano a ripetizione la Ferro, la Lauriola K, ancora la Longo, su grande combinazione della Nardella, coglie il palo. A chiudere la gara è la Castriotta, da calcio d'angolo è precisa sotto porta con un tap-in vincente, è 3-0 Garganus. Sul finire di gara gol della bandiera per l'Ascoli. Quindi primi tre punti nel torneo primaverile targato Acsi per il Garganus femminile, ottima prova per tutte le ragazze, che hanno messo in campo cuore e grinta per ottenere una importantissima vittoria, che fa bene soprattutto al loro morale.