Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

 Si terrà martedì 14 maggio 2019, alle ore 18, nella Sala conferenze della Biblioteca comunale “Ciro Angelillis” nel centro storico di Monte Sant’Angelo, la presentazione del libro “Rosso adriatico. Il delitto della lamia” (Progedit, 2018, 116 pagine) di Ettore Catalano.

Dopo i saluti dell’Assessore alla cultura, turismo, istruzione della Città di Monte Sant’Angelo, Rosa Palomba, l’intervento della professoressa Nunziata Quitadamo (Presidente del Centro studi “Cristanziano Serricchio”) e le relazioni di Paolo Cascavilla (scrittore) e di Rossella Palmieri (Università degli Studi di Foggia). Conduce il giornalista Michele Apollonio.

“Un commissario ostunese di buone letture è in queste pagine alle prese con una intensa e complicata rete che coinvolge baroni della medicina e trafficanti slavi, nel panorama di un Salento assolato, di fronte a un mare che lascia il suo azzurro per la cupa densità del sangue. Quando si è testimoni della disgregazione e della polverizzazione, l'investigazione non può accontentarsi di scoprire il colpevole, ma deve provare a misurarsi col mistero dell'anima umana. Il tormento conoscitivo pascaliano, la straziata misantropia pirandelliana, l'enigma nero sciasciano strutturano una ricerca che non sa saziarsi della "verità" delle carte a posto. Oggi l'investigatore non può del tutto sconnettersi dalle forme sgrammaticate del mondo contemporaneo di cui il paradigma indiziario è solo superficiale descrizione” – si legge nella sinossi del libro.

Giovedì 16 maggio è in programma anche un’altra presentazione: Paolo Borrometi presenta il suo libro “Un morto ogni tanto. La mia battaglia contro la mafia invisibile” (ore 19, Sala conferenze della Biblioteca comunale “Ciro Angelillis”) nell’ambito delle attività del Tavolo permanente sulla legalità.

www.montesantangelo.it