L’aumento della popolazione in queste settimane - dovuto alla presenza di numerosi turisti e di cittadini emigrati - a Monte Sant’Angelo, ma come anche in altri comuni turistici del Gargano e della Puglia, sta facendo registrare qualche disagio ai servizi. Acquedotto Pugliese invita “ad ottimizzare e a contenere i consumi dell’acqua in quanto l’impianto attualmente assorbe più della sua capacità massima”.

Infatti, al “serbatoio di Madonna degli Angeli”, in ingresso arrivano dall’impianto di sollevamento circa 37 litri al secondo; mentre, in uscita, nella sola giornata di domenica 11 agosto, ad esempio, sono stati registrati 53 litri al secondo. Uno scompenso importante che ha comportato in alcune ore della giornata la riduzione del flusso in uscita, al fine di evitare lo svuotamento del serbatoio.

“Questo è il motivo per cui si è registrato un calo di pressione soprattutto nella zona alta della Città e negli ultimi piani dei condomini” - fanno sapere dall’Ufficio tecnico comunale a seguito delle numerose segnalazioni ricevute in questi giorni.

“Chiediamo una collaborazione ai nostri concittadini e ai turisti affinché ottimizzino i consumi dell’acqua in modo da limitare al minimo i disservizi” - fa sapere il Sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo d'Arienzo, che aggiunge - “Non dovrebbero esserci particolari problemi, in ogni caso abbiamo già chiesto ad AQP di monitorare continuamente la situazione per aggiornare la popolazione in tempo reale e di predisporre eventuali piani di contenimento del disagio”.

www.montesantangelo.it