logo

L’impegno e il lavoro, sempre nel settore delle attività sportive operanti a Monte Sant’Angelo, della società locale di calcio a 5, meritano certamente una disamina a parte, che prenderemo in considerazione in questo articolo. Sono ormai parecchi anni, anche grazie all’aiuto della parrocchia di Santa Maria del Carmine (e del parroco di allora, ai tempi dell’ “Isola che non c’è”, don Andrea Starace, ora coadiuvato da don Domenico Facciorusso, divenuto a sua volta parroco), che la città micaelica può esprimere un team di Futsal-calcetto di buon rilievo. Il Futsal Monte Sant’Angelo, allenato dall’ex calcettista del Garganus, Matteo Ciliberti, può infatti rappresentare la città cara a San Michele Arcangelo nel campionato federale di serie C1, un torneo in cui militano le squadre più titolate della Regione Puglia, con cui la compagine angiolina si misura in ben due competizioni, campionato regolare e Coppa Puglia. Il via agli appuntamenti agonistici è previsto per il 14 settembre contro l’Itria Football Club, mentre qualche giorno dopo è fissato il debutto in Coppa Puglia, sempre in casa davanti al pubblico del palazzetto di Via del Presepe, una struttura che però è vecchia di più di 35 anni. Per la verità i dirigenti del team angiolino sono abbastanza soddisfatti dell’infrastruttura realizzata ai tempi dell’allora sindaco Donato Troiano, a tal punto che dichiarano apertamente di stare bene nella palestra di Via del Presepe, impianto polivalente e perciò adatto anche alle gare di calcio a 5. Fatto sta che qualche anno fa furono iniziati i lavori per un altro palazzetto, nel quartiere Galluccio, il cui progetto giace presumibilmente in qualche cassetto degli uffici comunali del Municipio di Monte Sant’Angelo. L’iniziativa era stata presa dall’allora assessore Piero Accarrino, appartenente ad un’amministrazione di centrodestra, ma finì nel dimenticatoio, nonostante fossero stati realizzati i prodromi dell’opera. Un quartiere come il Galluccio andrebbe dotato di servizi, come potrebbero essere una palestra per il calcio a 5 o come ad esempio una chiesa. Chissà che il sindaco d’Arienzo non riesca a trovare le risorse per realizzare almeno una delle due opere di urbanizzazione secondaria. Intanto la campagna abbonamenti del Futsal Monte Sant’Angelo procede a buon ritmo e potrebbe raggiungere anche qualche centinaio di tessere, se, negli ultimi giorni che precedono la stagione agonistica, ed anche successivamente, fossero in tanti a decidere di sottoscrivere la tessera, che costa solo venti euro, e che dimostrerebbe l’attaccamento e la fedeltà dei tifosi montanari ai colori di casa. Mister Ciliberti potrà contare su un gruppo composto di quasi tutti atleti montanari (con Claudio Ortuso caposquadra) con l’aggiunta di qualche calcettista proveniente dalla vicina Manfredonia, un amalgama che promette di regalare tante soddisfazioni agli appassionati angiolini. Si auspica che siano in tanti ad accorrere al Palazzetto dello sport per incitare la squadra della città micaelica, in un torneo che si rivelerà come l’anno scorso alquanto difficile.

Matteo Rinaldi