logo

Monte Sant’Angelo- Nell’elenco regionale dei Maestri Artigiani figura lo chef pasticciere Franco Ciuffreda della cittadina dell’Arcangelo.Infatti, l’inizio della sua attività nel 1974 a tutt’oggi.Docente- esperto esterno di pasticceria per 15 anni presso l’I.P.S.S.A.R. “ Enrico Mattei” di Vieste. Diploma di qualifica  per addetto ai servizi di cucina, è in possesso del collare del “Collegium Cocorum” ed ha presentato per tre volte con l’I.P.S.S.A.R. di Vieste  e Regione Puglia la pasticceria tipica in Argentina  e per ben due volte a Berlino alla fiera internazionale del turismo per l’Ente Parco Nazionale del Gargano. Lo chef Ciuffreda  è disponibile  a fare dei corsi di pasticceria a titolo completamente gratuito presso il locale alla via Garibaldi  15 .I mestieri artigianali stanno inesorabilmente scomparendo, con un immenso patrimonio di tradizioni, usi e costumi che svaniranno assieme a loro. Mentre il mercato del lavoro e il tessuto sociale cambiano di pari passo, gli Enti locali provano ad invertire la rotta con politiche volte alla rivalutazione degli antichi mestieri.Questo accade anche in Puglia dove con la Legge Regionale n.26 dello scorso 19 giugno 2018 è stata approvata la “Disciplina dell’apprendistato e norme in materia di Bottega scuola”. In questo modo la Regione Puglia intende promuovere e favorire, d’intesa con le associazioni di categoria del comparto dell’artigianato, progetti di valorizzazione e recupero dei mestieri dell’artigianato artistico, tradizionale e dell’abbigliamento su misura anche con l’obiettivo di “innestare” giovani risorse nei settori produttivi a rischio di estinzione e incoraggiare il ricambio generazionale attraverso il trasferimento di competenze, lo sviluppo di produzioni di nicchia, l’innovazione tecnologica di processo e prodotto, l’interscambio di competenze tra i diversi soggetti che ne sono portatori. In Puglia, così come in altre Regioni, è stata istituita anche la figura del “Maestro artigiano”, un titolo ragguardevole attribuito a coloro che siano titolari o siano stati titolari di imprese artigiane, regolarmente iscritte all’Albo provinciale o regionale delle imprese artigiane. A queste personalità di spicco sarà demandato il compito di insegnare e tramandare il mestiere alle nuove generazioni, attraverso iniziative strutturate in particolari programmazioni su scala provinciale, regionale e nazionale.Negli ultimi giorni è stato pubblicato l’elenco aggiornato dei soggetti a cui è stato attribuito questo importante titolo, dopo un’attenta analisi di conformità dei stringenti requisiti a cura della Commissione Regionale per l’Artigianato Pugliese (C.R.A.P.).                                              Paolo Troiano