logo

Il concerto di Ambrogio Sparagna e “Parole Note” live con Giancarlo Cattaneo e Maurizio Rossato.

“Il bene mio” alla presenza del regista Pippo Mezzapesa e della sceneggiatrice Antonella Gaeta.

Spazio alle produzioni RAI con le proiezioni di “Overland” e “Boez”.

Dal 10 al 13 ottobre a Monte Sant’Angelo, sul Gargano.

Non solo proiezioni ma anche spettacoli, concerti e incontri a “Mònde – Festa del Cinema sui Cammini” in programma dal 10 al 13 ottobre a Monte Sant’Angelo. Ad arricchire la 2^ edizione del festival cinematografico dedicato al tema del viaggio sarà il concerto di Ambrogio Sparagna accompagnato dai fiati popolari dal Maestro Raffaello Simeoni, in programma giovedì 10 ottobre nell’Auditorium Peppino Principe, dopo la proiezione di “Lascia stare i santi” di Gianfranco Pannone, un viaggio nel mondo della religione popolare. La colonna sonora del film – che rientra nella rassegna “Luce Cinecittà” organizzata grazie alla collaborazione con Istituto Luce Cinecittà – è firmata da Sparagna, uno dei più importanti musicisti della musica popolare europea, con all’attivo numerosi progetti realizzati con prestigiose istituzioni nazionali e internazionali e con artisti italiani e solisti da tutto il mondo. Dal 2004 al 2006 Ambrogio è stato Maestro concertatore del Festival La Notte della Taranta, dirigendo una grande orchestra di 60 elementi composta da strumenti popolari e realizzando molti concerti, dalla Puglia alla Cina; dal 2007 è fondatore e direttore dell’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, un grande gruppo strumentale stabile che raccoglie tanti interpreti provenienti da tutte le regioni della Penisola, per promuovere e valorizzare il repertorio della musica popolare italiana.

Sabato 12 ottobre alle 22.00 all’interno di “Mònde” ci sarà l’emozionante live “Parole Note” di e con Giancarlo Cattaneo e Maurizio Rossato (nell’Auditorium Peppino Principe). Uno spettacolo che accompagna il pubblico in un inaspettato viaggio interiore, attraverso un’esperienza multisensoriale resa unica dal flusso di letture, immagini, musica. Dalla consolle Maurizio Rossato programmerà la ricercata sequenza di video e musiche, mentre Giancarlo Cattaneo interpreterà intensamente una selezione di brani tratti dal repertorio poetico italiano e internazionale, spaziando tra autori classici e contemporanei e mettendo in luce anche i nuovi fenomeni letterari, i cantautori, gli instapoet. (La partecipazione all’evento è libera e gratuita, fino ad esaurimento posti, senza possibilità di prenotazione. I posti sono limitati).

E poi ci saranno le proiezioni speciali arricchite dall’incontro con registi, sceneggiatori e protagonisti. Venerdì 11 ottobre alle 21.00 l’Auditorium Peppino Principe ospiterà “Il bene mio” (94’) alla presenza del regista Pippo Mezzapesa e della sceneggiatrice Antonella Gaeta. Con loro sarà possibile parlare di Elia, l’ultimo abitante di Provvidenza – paese distrutto da un terremoto – che rifiuta di adeguarsi al resto della comunità trasferitasi a valle. Per Elia il suo paese vive ancora e, grazie all’aiuto del suo vecchio amico Gesualdo, cerca di tenerne vivo il ricordo. Quando il Sindaco gli intima di abbandonare Provvidenza, Elia sembrerebbe quasi convincersi a lasciare tutto, se non cominciasse, d’un tratto, ad avvertire una strana presenza.

Spazio anche alla docufiction con la proiezione (sabato 12 ottobre alle 20.30) di una puntata della serie “Overland” e l’incontro con Beppe Tenti, esploratore, produttore e ideatore del format RAI dedicato alle spedizioni documentaristiche. Con lui si parlerà del format televisivo trasmesso su Rai1 dal 1996, apripista al genere Docu-Travel: diario televisivo di viaggio e avventura, 20 stagioni tv ad oggi per tracciare il ritratto del nostro pianeta via terra (over-land) mostrando le aree più remote e le culture sconosciute, oltre i confini di percorsi stabiliti e strade asfaltate.

Domenica 13 ottobre alle 21.00 sarà la volta della docufiction RAI “BOEZ – Andiamo via”, seguita dal confronto con la regista Paola Pannicelli, la produttrice Roberta Cortella e i protagonisti Alessandro Paglialonga e Francesco Tafuno. A moderare la conversazione sarà Angelofabio Attolico, responsabile tecnico della Via Materana e della Via Francigena del Sud. La serie racconta il viaggio a piedi di sei ragazzi condannati per aver infranto la legge ed in regime di detenzione, interna ed esterna. Un viaggio/pellegrinaggio – lungo la Via Francigena del Sud, da Roma a Santa Maria di Leuca – che sperimenta il cammino come dispositivo di recupero, una pena alternativa già praticata in altri paesi europei e che abbatte le percentuali di recidiva. Si tratta di un prodotto televisivo nuovo, di un esperimento rivoluzionario e dal grande impatto sociale, la cui funzione pubblica è stata riconosciuta dal Ministero di Giustizia, che ha creato i presupposti indispensabili alla sua concreta realizzazione. A “Mònde” sarà possibile vedere il decimo episodio, girato in Puglia, che termina con l’arrivo a Santa Maria di Leuca.

L’ingresso a tutti gli eventi in programma a “Mònde” è gratuito.

“Mònde – Festa del Cinema sui Cammini” è un’iniziativa della Regione Puglia – Assessorato Industria Turistica e Culturale a valere sulle risorse del Patto per la Puglia FSC 2014-2020 – prodotta da Apulia Film Commission nell’ambito dell’intervento Apulia Cinefestival Network con il contributo di Ente Parco Nazionale del Gargano e del Comune di Monte Sant’Angelo. Soggetto ideatore e organizzatore della manifestazione, per la Direzione artistica di Luciano Toriello, è MAD – Memorie Audiovisive della Daunia. L’evento, realizzato in collaborazione con l’Ass. Monte Sant’Angelo Francigena e Istituto Luce Cinecittà, gode inoltre del patrocinio dell’Associazione Europea delle Vie Francigene.

Tutti gli aggiornamenti e i dettagli su http://www.mondefest.it/

Facebook | Instagram

#Mònde2019 #MòndeFCC #MADeventi #LaCittàdeidueSitiUNESCO