MONDE Festa del Cinema sui cammini - Masterclass “Camminarono poco e molto”

 

Nella Cappella San Salvatore, Sede Archeoclub d’Italia Sede di Monte Sant’Angelo, RICCARDO GIANI ha introdotto e SONYA ORFALIAN ha condotto il tema della masterclass ragionando e producendo delle riflessioni intorno alla soppressione e alla ennesima diaspora del Popolo Armeno sparso in ogni parte dal Medioriente al Mondo Occidentale e oltre, dopo il genocidio del 1915.

Sonya Orfalian, Libica di nascita e Armena di discendenza, ne ha esposto gli accadimenti dai rovinosi risvolti raziali, etnici, sociali, culturali e religiosi, avendo la sua famiglia vissuta in prima persona.

Gli Armeni cristiani, quelli rimasti dopo il genocidio sistematico, si racconta di 1,5 milioni di morti, avvenuto in Turchia e perpetrato dall’Impero Ottomano a cominciare dall’aprile del 1915, ha detto Lei, furono deportati verso il deserto di Der-Es-Zore a marce forzate sotto il sole, senza cibo e l’acqua, con persone e bambini che morivano uno dopo l’altro, e da lì poi, fisicamente sparsi per il mondo e politicamente scomparsi. Popolo invisibile, senza patria, politicamente inesistente, nato e non nato. Quel periodo è ricordato dagli Armeni come Medz yeghern, “il grande crimine”.

E’ seguita la visione del documentario “Viaggio Sensoriale in Cappadocia”, un video, frutto del reportage di Diego Monfredini per La Compagnia del Relax, originato da un'idea di Enrico Radrizzani, protagonista del documentario, riconosciuto come miglior Documentario Explorer al Festival Internazionale d'Arte Cinematografica Digitale di Imperia 2014. Entrambi i personaggi hanno partecipato alla presentazione.

Miky lauriola

Presidente Archeoclub d’Italia sede di Monte Sant’Angelo

La nostra pagina facebook