Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

logo

 Adoc Foggia: “Aggiornamento Piano del trasporto locale sia occasione per offrire servizi più in linea con le esigenze dei consumatori”

Tra le richieste dell’associazione dei consumatori UIL il biglietto unico integrato

“Continuiamo a ricevere numerosissime segnalazioni di protesta di pendolari costretti a subire i disagi e i costi elevati del trasporto pubblico locale”.
A dichiararlo è l’Adoc Foggia che sposta l’attenzione su un importante scadenza: “A breve potrebbe essere adottato l’aggiornamento del Piano di Bacino del Trasporto pubblico locale della Provincia di Foggia. Abbiamo, perciò, l’occasione di ridisegnare mobilità e trasporto pubblico in Capitanata”.
Adoc Foggia dichiara di condividere “obiettivi strategici e criticità messe in luce nell’aggiornamento redatto dall’Università “Federico II” di Napoli. In particolare, ci preoccupa un elemento evidenziato nello studio: la “pluralità di titoli di viaggio che complica l’intermodalità tra linee gestite da operatori differenti”. Nonostante la presenza del Cotrap, infatti, il biglietto unico integrato continua ad essere un miraggio: e i costi e i disagi di questo “vulnus” si scaricano tutti sulle spalle dei consumatori e, in particolare, dei pendolari. Perciò, riteniamo sia importante avviare un confronto per definire una bigliettazione unica ed elettronica subito dopo l’approvazione dell’aggiornamento”.
Tra gli altri obiettivi prioritari l’Adoc Foggia indica: “il rafforzamento dei collegamenti tra i grandi centri della “Pentapoli”; il potenziamento e l’efficientamento dei trasporti pubblici da e per il Gargano e i Monti Dauni; integrazione ferro-gomma; rinnovo del parco veicolare e ridefinizione in base alle peculiarità del territorio; più attenzione alle aree a maggiore densità e a più alta vocazione turistica”.
“L’efficienza e la sostenibilità sono fondamentali ma l’ascolto delle esigenze di chi il trasporto pubblico locale lo vive in prima persona ogni giorno, probabilmente, lo è ancor di più”, conclude Adoc Foggia.


Officina Creativa