logo

 L’intervento dei veterinari della ASL Foggia e dell’Istituto Zooprofilattico

La carcassa di un delfino in avanzato stato di decomposizione è stata ritrovata sulle spiagge di Torre Mileto. Si tratta di un esemplare di Tursiops Truncatus, maschio, adulto, di oltre due metri di lunghezza.

Sul posto sono intervenuti i veterinari della ASL Foggia e dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Puglia e Basilicata che hanno immediatamente eseguito un particolareggiato esame esterno e, successivamente, effettuato prelievi di materiale bioptico per le successive indagini diagnostiche di laboratorio.

Il Tursiops Truncatus, al pari di tutti i cetacei, rientra tra le specie protette, per cui ogni informazione relativa all'ambiente in cui vive e alle possibili cause di morte rappresenta materiale assai prezioso.

Per tale ragione, i veterinari della ASL hanno predisposto l'iter diagnostico completo di esami istologici, virologici, parassitologici, batteriologici, chimico tossicologici e genetici.

Chiunque avvistasse carcasse di animali spiaggiati è invitato a evitare il contatto diretto per il pericolo di trasmissione di malattie e a segnalarne la presenza al numero blu della Capitaneria di Porto 1530, gratuito su tutto il territorio nazionale.