Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

 È purtroppo vero che spesso un clic, una visualizzazione, un like ecc. ecc. valgono più della dignità di una persona. Un giornale, che sia esso micro, che sia esso macro, che sia virtuale o cartaceo, possono fare tanto male, come possono fare tanto bene. Un titolo ad effetto, specie se si tratta di infangare una persona, magari della chiesa, fa fare tante visualizzazioni, ma lascia tanta tristezza.

Perchè  gettare fango su di una persona? Valgono i clic ricevuti? È chiaro che ognuno fa le proprie scelte, d'altronde l’art. 21 della costituzione ce lo permette, ma preservare la dignità delle persone è necessario. Si può essere colpevoli, se si commette un reato,  ma lasciamo alla magistratura il compito di amministrare la giustizia.