Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

logo

 

 

I piatti forti degli studenti di Foggia e Pescara raccontati grazie all’Athenaeum Tour.

Prossima tappa Palermo! Insieme ad Andrea e Valentina de La Cucina del Fuorisede ci saranno le  foodblogger Veronica Mirabella e Cristina Marras.

Mercoledì 5 giugno c/o le Facoltà dell’Università degli Studi di Palermo.       

Foggia, 03 giugno 2019 – È finita l’era in cui gli studenti fuorisede mangiavano panini e pizze o, al massimo, i sughetti pronti della mamma. Cresce l’attenzione verso l’alimentazione e lo stile di vita, in linea con la celeberrima sentenza tratta da un verso di Giovenale che recita “mens sana in corpore sano”.

A dimostrarlo sono le prime due tappe dell’Athenaeum Tour, l’evento organizzato da FoodLink, il network di idee intorno al cibo che crea progetti innovativi di comunicazione nel settore food, sostenuto da Granoro (main sponsor), con la collaborazione di Flixbus Italia e Kia Car Lisi, con il patrocinio dell’Università degli Studi di Foggia.

Gli studenti incontrati a Foggia e a Pescara, rispettivamente il 15 e il 22 maggio, hanno raccontato ai foodblogger de La Cucina del Fuorisede cosa consumano in pausa pranzo.

“Spopolano insalate di riso, pizze rustiche, panini con cotoletta o frittata. Ceci con pomodori e avocado per i più salutisti, mentre i pigri si accontentano delle zuppe pronte da supermercato”, racconta Valentina Pietrocola de La Cucina del Fuorisede che aggiunge: “non mancano mai le pizzette del bar della facoltà, soprattutto quando si è in partenza…”.

Un trend che segna comunque una maggiore attenzione da parte dei ragazzi verso ciò che mangiano.

“Cucinare diventa anche un anti-stress quando si è sotto esame e si esce meno, spiega Andrea Pietrocola, aiuta a scaricare un po’ la tensione e allo stesso tempo mangiare sano contribuisce a studiare meglio”.

Alle tappe dell’Athenaeum Tour a Foggia e a Pescara hanno partecipato anche i foodblogger William Esposto (Nel cassetto della cucina) e Maria Grazia Cericola (In cucina con Maria Grazia), dispensando agli studenti consigli - come il consumo consapevole dei piatti e soprattutto l’alternanza settimanale degli alimenti - e ricette.

La quiche agli asparagi, da preparare la sera accendendo il forno mentre si fa la doccia, è stata una delle ricette di William Esposto. Veloce, super buona e ricca di tutto ciò che serve per affrontare al meglio la giornata: asparagi, uova, formaggio, salame e pasta brisè.

Mariagrazia Cericola ha suggerito agli studenti un piatto primaverile ed economico, ricco di fibre e vitamine: le orecchiette con piselli, carciofi e fave. Buono da consumare anche freddo, è una super carica di energia.

La prossima tappa del tour è a Palermo il 5 giugno, dalle 12.00 alle 15.00 presso diverse Facoltà.

Insieme ad Andrea e Valentina de La Cucina del Fuorisede ci saranno le foodblogger Veronica Mirabella (Cook&More) e Cristina Marras (Tutto fa brodo).

Come sempre gli studenti riceveranno in omaggio pacchi di pasta Granoro - penne rigate della Linea Biologica e chitarra della Linea Dedicato - e buoni sconto Flixbus da utilizzare durante i viaggi che accomunano gli studenti fuorisede.

Dopo la tappa di Palermo l’Athenaeum Tour si fermerà per la pausa estiva e riprenderà in autunno toccando gli atenei di Salerno, Roma, Firenze, Milano e Bologna.

Media partner dell’Athenaeum Tour sono: Saygood, Pop Corn, Radio Nova Ions, FacceCaso, PR Communication.

https://www.lacucinadelfuorisede.it/

#athenaeumtour2019 #lacucinadelfuorisede #foodlink