Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIMPENDENTI DA NOI. 

logo

Amministrative. Azzarone: "PD primo partito a San Nicandro e Giallella confermato sindaco a Pietramontecorvino. Grazie ai candidati e agli elettori"

Dichiarazione di Lia Azzarone, segretario provinciale del Partito Democratico foggiano

La vittoria a Pietramontecorvino e il ballottaggio a San Nicandro Garganico sono gli aspetti positivi delle prime elezioni amministrative svolte in Capitanata dopo la svolta a destra delle politiche di marzo.

Raimondo Giallella, unico sindaco uscente del Partito Democratico, ottiene l'inequivocabile conferma del gradimento e della fiducia da parte della maggioranza dei suoi concittadini, a riprova del buon lavoro svolto nei 5 anni precedenti e con l'evidente intento di portare a pieno compimento la programmazione che ha garantito una migliore qualità della vita alla comunità di Pietramontecorvino.

A San Nicandro Garganico il PD torna ad essere il primo partito e, insieme agli alleati della coalizione, consente a Mario D'Ambrosio di guadagnare il ballottaggio del 24 giugno.

Osservando i dati emerge che il Partito Democratico, con 1.442 voti di preferenza, ha più che doppiato le liste del Movimento 5 Stelle e della Lega nell'unico Comune in cui è stato possibile presentare i simboli nazionali.

Il lavoro svolto in 5 anni su temi specifici e concreti, la credibilità e l'empatia di Mario D'Ambrosio e dei candidati consiglieri comunali hanno rafforzato la serietà della proposta programmatica e ottenuto un buon risultato che dobbiamo impegnarci ad accrescere nel turno di ballottaggio.

Le sfide negli altri Comuni hanno confermato i sindaci o gli schieramenti uscenti.

Sarà compito dei nostri eletti svolgere con rigore e severità la funzione propria della minoranza in Consiglio comunale: tutelare le comunità dalle scelte sbagliate delle Amministrazioni e proporre soluzioni alternative credibili e praticabili.

Una menzione particolare la meritano le ragazze e i ragazzi di Peschici.

Francesco Piracci, le candidate e i candidati di CambiaPeschici, la lista più giovane tra tutte quelle presentate, hanno accettato e condotto la sfida politica con entusiasmo, impegno e senza mai cancellare il sorriso dalle loro facce.

Hanno contribuito a restituirci l'orgoglio di appartenere alla nostra bella comunità politica e ci hanno insegnato che concorrere sapendo di poter perdere ha più senso di acconzarsi ad essere la ruota di scorta del carro del vincitore.

A tutte le donne e gli uomini che si sono candidati e a tutte le elettrici e gli elettori che ci hanno accordato la loro fiducia va il nostro più sentito ringraziamento per il loro impegno e il loro voto.


Officina Creativa