Banda ultra larga, Campo: “Dodici Comuni foggiani inseriti nella prima fase di sviluppo dell’accordo Regione-Mise” - Monte S. Angelo Notizie - ilgiornaledimonte.it

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

logo

 Nota del presidente del gruppo Pd del Consiglio regionale, Paolo Campo, sulla diffusione della banda ultra larga nel Foggiano.

“La Regione Puglia investe nella banda ultra larga e lo fa a partire dai piccoli Comuni della Capitanata in cui non sono stati effettuati ancora interventi pubblici di infrastrutturazione.

Sono 12 i Comuni foggiani inseriti dalla Giunta regionale nell'elenco dei 30 interessati alla cosiddetta 'fase A' dell'attuazione dell'accordo di programma tra Regione e Ministero dello Sviluppo economico, che prevede l'investimento di oltre 120 milioni di euro con l'obiettivo di garantire una connettività a 100 Mps all'85% della popolazione pugliese entro il 2020.

Questo l'elenco dei Comuni inseriti nella prima fase di sviluppo del progetto: Bovino - Cagnano Varano - Chieuti - Ischitella - Isole Tremiti - Ordona - Monteleone di Puglia - Peschici - Poggio Imperiale - Rodi Garganico - Serracapriola - Zapponeta.

È fondamentale che le risorse pubbliche siano investite prioritariamente nelle aree marginalizzate dal mercato per garantire parità di accesso alla rete e ai servizi connessi alla banda ultra larga. Questa, peraltro, è uno dei principali fattori di competitività economica e può offrire opportunità di sviluppo anche alle micro e piccole imprese di questi Comuni foggiani”.

L’Ufficio Stampa

Gruppo Pd Consiglio Puglia