Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

 

Oggi il Vice Presidente del Consiglio Regionale, Giandiego Gatta, intervistato da TG3 RAI, ha dichiarato che è inammissibile che la Galleria Monte Saraceno sulla direttrice Foggia-Manfredonia-Mattinata-Vieste debba essere nuovamente chiusa, con sacrificio per le popolazioni interessate, lavoratori pendolari ed operatori economici del territorio.

Dopo comunicati durissimi rivolti all’indirizzo dell’ANAS, accusata di non essere seria nella conduzione dei lavori e nel rispetto del cronoprogramma annunciato, il vicepresidente Gatta ha annunciato che si presenterà sul cantiere spessissimo, dal 6 maggio, per verificare che vi sia una  presenza consistente di forza lavoro, atteso che, come dallo stesso denunciato, i lavori, nei giorni in cui sono stati effettuati, hanno visto una sparuta presenza (due, tre operai) di manovalanza in una galleria lunga chilometri.   “Con i tempi impiegati dall’ANAS, in altre nazioni avrebbero realizzato un aeroporto”, ha dichiarato il combattivo consigliere regionale garganico.

Certo è, che la comunità mattinatese e viestana è molto arrabbiata per questi disservizi,.  La vecchia ss89 oltre a far aumentare i tempi di percorrenza, fa aumentare i costi per gli automobilisti e soprattutto il pericolo di incidenti.

Speriamo che questa presa di posizione, insieme al comitato di cittadini sorto proprio per questi disservizi, producano qualcosa di positivo, facendo diminuire i tempi che l’ANAS  si è data per completare il lavoro.